Rimigliano e le certezze

Risposta di Benedettini alla replica di Nicola Bertini.
Anch’io stimo Nicola Bertini perché lo vedo e lo sento appassionato difensore delle proprie idee, e siccome ci crede, fa bene a difenderle. C’è sempre da imparare qualcosa nel confrontarci con questi nuovi personaggi della politica locale, ahimé un po’ scarsina. Cosa ho imparato? Che il parco di Rimigliano «acquisito al pubblico non è stato realizzato». Da chi? Dal Comune di San Vincenzo e di questo «non ci si scandalizza», aggiunge Bertini. Io credevo che la parte a mare fosse parco; «Qui la natura è protetta» recitano i cartelli gialli con la pigna penzoloni e con tanto di scritta del parco. Tutti i libri pubblicati su San Vincenzo parlano del parco di Rimigliano; le sempre vigili cronache scrivono sul parco e così lo chiamano. Sbagliano loro, ho sbagliato io. Allora, come si chiama la parte a mare acquisita al patrimonio pubblico fin dal 1973? Per il resto, assicuro Bertini che conosco bene la differenza fra diritto di proprietà e possibilità di costruire ma, il fatto è che i proprietari hanno chiesto di costruirci ormai da decenni, e dal Comune non è mai giunta voce che negasse tale possibilità. Io chiedo la certezza del diritto per tutti, cittadini e imprenditori. So bene che, con la legge in vigore, è duro fare opposizione. Sono un proporzionalista convinto e spero di ritornare a quel sistema proprio perché voglio che la minoranza conti di più.

Oggi, però, dura lex, sed lex. Dura, ma è legge e, per cambiare il programma vittorioso alle elezioni bisogna tornare dagli elettori. Questa è la legge e posso farci poco. Il Comune ha concesso (ha fatto bene), ha rivisto (ha fatto bene) ma, ora, deve concedere definitivamente e controllare. Per il Forum, non ha fatto bene. Forse anche per la Regione che, però, farebbe bene a guardare in casa sua e sistemare quel che non funziona. Una vittoria dell’opposizione invertirebbe “il senso della democrazia”? Con la legge in vigore (torna sempre in ballo), penso proprio di sì. In Italia succede di tutto, può accadere anche questo. Il fatto è che in Europa, le case di Rimigliano, dove non si fa più agricoltura di decenni, sarebbero già destinate ad altra funzione: turistica ed occupazionale.
Gianfranco Benedettini
Storico del territorio ed ex amministratore

La Nazione 28.7.2011

Intervento di Benedettini 23.7.2011
Risposta di Bertini 24.7.2011

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.