Lavori in via Caldanelle : marciapiede, ciclabile e una strada più larga

Lavori in via Caldanelle : marciapiede, ciclabile e una strada più larga

Dopo la rotatoria sulla via della Principessa inizia a prendere forma il cantiere per la riqualificazione di via delle Caldanelle, ovvero l’altro segno tangibile del nuovo volto del camping village Park Albatros.

L’ordinanza a firma del comandante della polizia municipale di San Vincenzo Claudio Nassi fissa il divieto di transito fino al 10 febbraio per tutti i veicoli nel tratto della via compreso tra la rotatoria e l’edificio Il Mulinaccio.

 

Un intervento da 1, 3 milioni di euro. Un’opera compensativa che fa capo alla Elite Gestioni Livorno Srl e si lega al via libera ottenuto dal complesso turistico a crescere. Si tratta della riperimetrazione e riqualificazione del Park Albatros e del Pinetone, che sono diventati un solo camping village, con la realizzazione di 308 piazzole: 1. 733 quelle previste in tutto, 1. 425 quelle già realizzate. Il tutto per una capacità ricettiva di 6. 932 posti letto.

Il cantiere, che richiede circa due mesi e mezzo di lavori, prevede l’ampliamento di via delle Caldanelle realizzando una nuova carreggiata a due corsie, dei marciapiedi e la pista ciclabile lungo la viabilità, oltre all’impianto di illuminazione e le opere per la regimazione delle acque piovane. Una soluzione capace di garantire un miglior scambio tra i veicoli provenienti da via della Principessa e un accesso più sicuro al mare da parte dei clienti del villaggio turistico, che potranno muoversi lungo la ciclabile e il marciapiede.

La nuova strada avrà una carreggiata per il transito dei veicoli larga 8, 90 metri, rispetto ai sei attuali, una banchina laterale sul lato nord di circa un metro e sul lato sud la pista ciclabile larga 2, 5 metri e un marciapiede di 1, 8 metri, che saranno separati da un’aiuola. Insomma, nel complesso, compreso cordoli e aiuole la nuova strada avrà una larghezza di 14 metri.

L’intervento richiede tra l’altro l’ampliamento dei due ponti quello sul fosso Centrale e l’altro sul quello Orientale. Alla fine dei lavori l’opera verrà ceduta a titolo gratuito al Comune di San Vincenzo che ne diventerà proprietario a tutti gli effetti.

Tra l’altro il progetto prevede che per migliorare le future manutenzioni, oltre all’ingombro della nuova sede stradale, venga ceduto a titolo gratuito da parte della Elite Gestioni Livorno Srl una fascia di terreno della larghezza di un metro sui due lati della nuova strada.

Resta fuori dall’intervento la realizzazione del parcheggio a uso pubblico a fianco di via delle Caldanelle che sarà oggetto di successivo stralcio dei lavori quando saranno approfondite le problematiche con il Genio civile. Escluso in questa fase anche l’allargamento del ponte sulla Fossa Calda per il quale è necessario l’aggiornamento del nulla-osta paesaggistico sulla base delle prescrizioni del Genio civile, che prevedono la demolizione e l’adeguamento del ponte. 

Il Tirreno 9.12.2018

Leggi anche: → Via delle Caldanelle: les jeux sont faits 12.11.2018

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.