Un consiglio fiume, poi arriva l’ok alle case a Rimigliano (Il Tirreno)

Come da facili previsioni, la variante urbanistica per la tenuta di Rimigliano è stata approvata ieri dal consiglio comunale. Voto favorevole dalla maggioranza di centrosinistra, contrari i rappresentanti dei due gruppi di opposizione. Un ok scontato, ma che è arrivato dopo una seduta fiume del consiglio, iniziata intorno alle 9 e conclusa solo alle 17. Una seduta caratterizzata soprattutto dall’intervento, durato circa due ore, di Nicola Bertini.

Il capogruppo della lista civica del Forum, ha ripercorso otto anni di opposizione al piano per consentire la realizzazione di circa 150 appartamenti e un hotel ristrutturando o recuperando i volumi dei poderi e degli altri edifici presenti nella tenuta di 540 ettari.

A seguire i lavori del consiglio, una platea tranquilla di diversi cittadini, vari politici, oltre a Maurizio Berrighi, il costruttore titolare della tenuta insieme agli imprenditori Piero Antinori, Gioia Marchi Falck e Enrico Pecci.

Oltre alla lunga disamina di Bertini, da registrare anche gli interventi – contrari al piano – dei rappresentanti della lista civica di centrodestra “San Vincenzo per tutti”, Davide Lera e Vinicio Morandini. Da parte della maggioranza, pochi e brevi interventi del capogruppo consiliare Paolo Corzani, dell’assessore all’urbanistica Alessandro Bandini e del sindaco Michele Biagi. I complessi, e contestatissimi aspetti tecnici della variante sono stati invece illustrati dal dirigente dell’area servizi per il territorio Andrea Filippi. Tutti interventi che hanno ribadito il punto di vista dell’amministrazione comunale, ossia la convinzione che si tratti di un piano che «farà rinascere l’agricoltura, il turismo e l’occupazione, senza danneggiare l’ambiente». Nessun intervento da parte dei consiglieri di maggioranza, che si sono limitati ad alzare la mano ad ogni votazione.
PAOLO FEDERIGHI – Il Tirreno 4.10.2011

Visualizza la pagina in formato PDF

(Foto: Comitato per Campiglia)

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.