Sul futuro della Fonte di Sotto chiediamo chiarimenti al sindaco (Gruppo 2019)

Sul futuro della Fonte di Sotto chiediamo chiarimenti al sindaco (Gruppo 2019)

Sulla lottizzazione mai attuata alla Fonte di Sotto Ticciati afferma che bisogna capire se la previsione è “attuale o attuabile”. 
Se non bastano venticinque anni di niente e un fallimento per capire che la previsione, di un quarto di secolo fa, non è né attuale né attuabile, ci domandiamo quale sorta di dimostrazione sia necessaria.

Leggi anche: Fonte di Sotto, va all’asta il terreno di Borgo Novo 16.7.2019

Nel nuovo Piano Strutturale, che a nostro parere deve essere costruito su tutta la Val di Cornia e non spezzato tra Campiglia e Piombino da un lato e gli altri dall’altro, l’indirizzo fondamentale per Campiglia deve essere la riqualificazione dell’esistente. Del borgo ovviamente, che merita altra attenzione e cura, della parte nuova che deve rafforzare il legame col borgo e acquisire identità, e delle splendide campagne e del sistema dei parchi che circondano il capoluogo.

Di lottizzazioni tanto improponibili da non essere state realizzate neppure nel pieno della smisurata crescita dell’edilizia del periodo a cavallo dei due millenni, nonché dannose perché dilatano il tessuto urbano depotenziando ulteriormente il borgo, non c’è evidentemente bisogno.

Non capiamo quali approfondimenti e studi siano necessari per acclarare ciò che è già così evidente.

Via le previsioni impossibili e dannose, concentriamoci sui problemi concreti del nostro tessuto urbano e della necessità bdi qualificarlo e di valorizzarlo.

Gruppo 2019

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.