Scogliere anti-erosione, l’intervento dovrebbe concludersi prima di Pasqua

Scogliere anti-erosione, l’intervento dovrebbe concludersi prima di Pasqua

Proseguono, seguendo le fasi programmate, i lavori per la salvaguardia e ripascimento della spiaggia a sud del porto turistico in pieno centro di San Vincenzo. Così, la realizzazione del nuovo «pennello» ubicato dinanzi a Piazza Gramsci in prossimità del fosso Renaione e che, di fatto, divide le concessioni demaniali degli stabilimenti il «Mediterraneo» con «il Delfino» è ormai in dirittura d’ arrivo.

Dopo la posa in opera dei grossi massi, si sta lavorando intorno alle rifiniture che, per circa 15 metri sporgono sopra il livello del mare per poi proseguire sottoflutto fino a congiungersi con la diga, sempre sottoflutto, la quale, lo ricordiamo partendo dal pennello già realizzato nei pressi dell’imboccatura del porto, permette così il costituirsi di una «vasca» di contenimento lasciando comunque il normale ricircolo dell’acqua e comunque ritenuta necessaria per evitare l’asportazione della sabbia dalla spiaggia di San Vincenzo.

Nell’approntare questa «nuova opera» prospiciente Piazza Gramsci, si è nel contempo provveduto anche a ripristinare il pennello (scogliera) già realizzata negli anni scorsi ed ubicata prospiciente via Costa che, divide le concessioni agli Hotel Stella Marina e Ciritorno.

Anche qui, si è provveduto a riposizionare la posa dei massi e allungamento, sulla spiaggia, della diga che permette all’arenile dello stabilimento «Nettuno» trovarsi all’interno della struttura tesa al mantenimento e, se possibile, incrementare l’arenile. Infatti, a questo proposito, è in atto la posa di grossi tubi capaci di trasportare, con l’ausilio di adeguate pompe sommerse, la sabbia che, prelevata dall’imboccatura del porto verrà distribuita sulla spiaggia a sud ed all’interno di questa nuova…«vasca».

Il pennello (scogliera) già esistente prospiciente via Costa, oltre ad essere stato riposizionato, permetterà il realizzare di una «camminata» onde permettere passeggiate sul mare di fronte al «Marinaio»; bronzo di Giampaolo Talani installato all’imboccatura del porto. I lavori, dovranno terminare prima di Pasqua. Questo è l’obbiettivo, condizioni meteo- marine permettendo.
P.B. La Nazione 20.2.2013

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.