Parliamo della scuola e dei bambini, non parliamo “politichese”

Parliamo della scuola e dei bambini, non parliamo “politichese”

È un vero e proprio appello all’amministrazione che lancia “Tutelare Campiglia”. Lo fa dopo il quarto incontro di rione che il gruppo ha organizzato in meno di una settimana (*).
Fino ad ora, è solo un silenzio assordante che esce dal Comune allorché le domande e le proposte dei cittadini si fanno sempre più precise e insistente. Di seguito, il  loro comunicato:

“E continuiamo a parlarne… della scuola di Campiglia, intendo!
Parliamo di essa con tutti coloro che ci concedono un attimo del loro tempo per ascoltare e consegnarci il loro supporto e le loro idee.

Diffidiamo della demagogia spiccia, del populismo, tanto più del sessismo… non ci tocca, perché non parliamo il “politichese”… parliamo ed insististiamo a parlare di bambini.

Abbiamo tanti progetti da proporre per la scuola e per il paese perché non ci fermiamo alle parole e neanche, concedetecelo, alle statistiche e alle prospettive al 2030. Abbiamo un Paese che ci sostiene e abbiamo un futuro da desiderare e che, possibilmente, sia nel Borgo.

Il nostro essere apolitici ma spinti al solo ed esclusivo interesse sociale, ci fa rifiutare un progetto unicista per la nostra scuola, un progetto in cui non ci sia alcuna scelta e su cui non ci sia alcun tipo di confronto.

Vorremmo udienza, per portare ciò su cui abbiamo lavorato in un tempo tanto misero, visti i soli venti giorni di preavviso alla chiusura delle iscrizioni.

Vorremmo confronto  e risposte a ciò che è stato chiesto ed a cui non è stata data spiegazione se non un sacco di bei discorsi basati sui numeri.

Vorremmo sapere anche perché non ci è stato chiesto aiuto prima, non a noi come mamme, ma a noi cittadini, visto che è da un anno che si pensa alla riorganizzazione scolastica.

E vorremmo anche sapere, come mai, in un tempo in cui c’è il ritorno alla valorizzazione delle tradizioni “in generale” e dei Borghi, nello specifico, si possa procedere sottovalutando un bene culturale e sociale come quello che abbiamo a disposizione. ”

Il gruppo “Tutelare Campiglia”

(*) Il prossimo incontro si svolgerà giovedì 16 febbraio alle ore 21 all’Osteria in via Garibaldi

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.