L’Amministrazione comunale di Massa vuole riaprire nuove cave, ma dove?

L’Amministrazione comunale di Massa vuole riaprire nuove cave, ma dove?

Certo non nella zona di protezione speciale delle Alpi Apuane.

L’Amministrazione comunale di Massa ha recentemente annunciato di voler riaprire ben sette cave di marmo, incurante di critiche e perplessità.

Lo farebbe attraverso i piani attuativi dei bacini estrattivi (P.A.B.E.) che, entro il 31 dicembre 2019, dovranno pianificare le attività estrattive in attuazione del Piano di indirizzo territoriale (P.I.T.) con valenza di piano paesaggistico e della legge regionale Toscana n. 65/2014 sul governo del territorio.

Ma dove sarebbero questi siti di cava legittimamente riattivabili?

L’associazione ecologista Gruppo d’intervento Giuridico onlus ha in proposito inoltrato (3 dicembre 2019) una specifica istanza di accesso civico, informazione ambientale e adozione degli opportuni provvedimenti alle amministrazioni pubbliche competenti.

Leggi tutto sul sito web del GrIG…

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.