Il progetto “da Rocca a Rocca” diventerà realtà

Un nuovo percorso turistico per raggiungere San Silvestro
L’amministrazione comunale di Campiglia ha deciso d’eseguire la manutenzione straordinaria del percorso trekking che dal parco della Fonte di Sotto conduce fino a località Capattoli, all’interno del parco archeominerario di San Silvestro.
L’obiettivo è valorizzare il sentiero di “via delle Fonti” che parte dal Temperino e, attraverso viottoli che passano tra i boschi, radure e vecchie carbonaie, conduce fino a ridosso del centro storico di Campiglia. Durante il trekking, immerso tutto nella natura, si trovano alcune fonti e soprattutto i resti dell’acquedotto che fino a poco tempo fa fornivano l’acqua a tutto l’abitato.

L’intenzione dell’amministrazione comunale è quella di valorizzare un’ampia zona del parco di San Silvestro che permetterà ai visitatori di lasciare l’auto al parcheggio fuori dal paese per andare a piedi fino al Temperino e da qui raggiungere l’omonima miniera.

Visti i tempi di crisi economica, il Comune ha deciso di realizzare questi lavori in economia, utilizzando il proprio personale. In questo modo si è ridotto al minimo l’investimento da effettuare; e per l’acquisto dei materiali, i tecnici comunali si sono rivolti a ditte locali, per aiutare le imprese del posto. Gli acquisti hanno riguardato soprattutto materiali di tipo elettrico, idraulico, lapideo e per realizzare le recinzioni. Il Comune ha intenzione di terminare i lavori nei prossimi mesi, in modo che già dalla primavera-estate il percorso sia fruibile ai visitatori.

Prende così corpo il progetto “da Rocca a Rocca”, ovvero il sentiero di collegamento tra la Rocca di Campiglia con la Rocca di San Silvestro, che già da diverso tempo era stato ipotizzato dagli archeologi del parco. Ora si tratta di sistemare il percorso, realizzare le recinzioni e mettere in sicurezza l’intero sentiero e le fonti esistenti.
KATIA GHILLI – Il Tirreno 20.11.2011

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

3 pensieri su “Il progetto “da Rocca a Rocca” diventerà realtà

  1. Jacopo , la battuta va decriptata perché i soci e sostenitori del CxC non vivono in maggior parte in zona, non vanno sul sito di CdC e quindi non possono capire che essa si riferisce ad una polemica legata al quartiere di Coltie a Venturina.
    La confusione fra le due realtà, devo dire, mi innervosisce assai, perché così si confondono sempre i diversi ruoli, le finalità e anche i reciproci destini futuri (cioè del comitato e della lista).
    Tornando a bomba : l’importanza della valle di Fucinaia, di cui fa parte integrante il progetto del comune, era chiara fino dal volantino che accompagnò la nascita del CxC ( 2 agosto 2007 ) e nel bel testo di Rossano Pazzagli, all’epoca ancora sconosciuto al comitato stesso (20 settembre 2007). Vedi nell’archivio del sito.
    Più tardi (3 ottobre 2009) anche tu, giovane assessore, hai partecipato ad un incontro pubblico sul tema.
    Siamo quindi felicissimi che questo importante pezzo del territorio sia giustamente valorizzato e reso fruibile.

  2. Buongiorno a tutti,
    ovviamente stavo scherzando… sapete che amo il mio territorio e apprezzo le iniziative che mirano alla sua valorizzazione.
    Un saluto
    Jacopo Bertocchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.