«Chiarezza sul museo del lavoro» Fiorenzani (Pdl) replica all’assessore Bertocchi

A stretto giro di posta interviene il consigliere di centrodestra Lisa Fiorenzani con la sua contro-replica all’assessore alla cultura Jacopo Bertocchi. Oggetto del contendere, le sorti del museo del lavoro di Venturina: «Dei progetti relativi alla struttura finora non si è mai parlato in forma approfondita e soprattutto non si è discusso di tempi, costi e organizzazione dei percorsi espositivi. Che gli esperti intendano organizzare i cimeli del museo e di conseguenza anche la visita all’interno di esso secondo dei criteri logici e storici lo capiamo tutti. Ma oltre questa premessa condivisibile non si è mai andati e quindi non sappiamo niente della sua messa in pratica».

Sullo stato dell’attuale sede del museo, Fiorenzani afferma che «alcune lamentele sulle condizioni in cui versa il museo mi risulta vengano proprio da componenti del Comitato cittadino, insoddisfatti degli scarsi lavori. È vero che il sistema antincendio e l’impianto elettrico sono stati sistemati, ma ciò era necessario e indispensabile per poter aprire il museo, mentre nulla mi si dice riguardo le infiltrazioni, il tetto o l’ingresso’nascosto’ del museo all’ultima edizione della fiera».

Infine, per quanto riguarda la sede, non del museo, ma quella istituzionale dove certi problemi devono essere dibattuti, il consigliere d’opposizione risponde ai membri della giunta: «Ricordo all’assessore Bertocchi che 10 giorni fa ho convocato la terza commissione, ma che la stessa non ha potuto svolgere nessuna delle attività poste all’ordine del giorno, in quanto mancava il numero legale. E guarda caso ad essere assenti erano i membri della maggioranza».
FRANCESCO ROSSI – Il Tirreno 3.8.2011

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.