Campiglia, tre anni di lavori per oltre 8 milioni

Campiglia, tre anni di lavori per oltre 8 milioni

Il programma del Comune: manutenzioni, giardini, sicurezza idraulica, via delle Lavoriere e le scuole Marconi:

Parco termale, manutenzioni varie e messa in sicurezza idraulica del territorio. Sono queste le priorità individuate per quest’anno nel piano triennale delle opere pubbliche, che confluirà nel bilancio di previsione 2015. Il documento, di cui la giunta in dicembre ha approvato l’adozione, è un atto di programmazione dovuto, nel quale viene predisposta la realizzazione di interventi collegata alla realizzazione di entrate.

Va ricordato, come scritto in delibera, che le norme di stabilità finanziaria dei bilanci degli enti locali si traducono in una crescente incapacità di spesa per investimenti con conseguente necessità di rivedere costantemente la programmazione triennale in funzione della reale capacità di spesa. Quindi, quando arriverà, con cadenza annuale, l’approvazione del bilancio stesso, verrà verificata la fattibilità degli interventi inseriti nel programma, che di conseguenza può (quasi certamente) di volta in volta subire delle modifiche, con tagli, integrazioni o il rinvio di opere ad annualità successive.

Gli interventi pianificati dal piano delle opere pubbliche 2015-2017 ammontano a quasi 8 milioni e 400mila euro. Per quest’anno sono previsti lavori con una stima di costi pari a 2 milioni e 255mila euro.

La prima voce inserita nel 2015 è “interventi vari di manutenzione” (265mila euro), ovvero di manutenzione straordinaria della rete fognaria, di parchi e giardini, della viabilità, la costruzione di marciapiedi nei centri abitati, l’ammodernamento dell’illuminazione pubblica con sistemi a basso consumo energetico (già eseguiti in varie zone negli ultimi anni), la messa a norma (dove necessario) e l’adeguamento alle norme igienico sanitarie degli impianti sportivi, e, ancora, la manutenzione straordinaria di edifici scolastici e del patrimonio pubblico da effettuare a stralci successivi.

Nell’elenco 2015 troviamo poi i lavori di manutenzione del cimitero (40mila euro), anche questi a stralci, la messa in sicurezza idraulica del territorio (200mila euro) – in parte già cominciata –, la messa in sicurezza idraulica a monte dell’area produttiva di Campo alla Croce (1 milione e mezzo di euro), e la realizzazione di un’area attrezzata per attività ludico ricreative per il parco termale di Venturina (250mila euro).

Per il 2016 sono indicati i proseguimenti degli “interventi vari di manutenzione”, quelli sul cimitero e i lavori di messa in sicurezza idraulica del territorio (per un totale di 750.000 euro), previsti anche nel 2017 insieme alla riqualificazione del parcheggio ingresso nord di Campiglia (250.000 euro), di viale del Popolo (400.000), all’adeguamento di via delle Lavoriere (1.100.000) e al nuovo plesso scolastico Marconi (2.800.000 euro). Totale lavori del terzo anno 5.390.000 euro.

I soldi necessari alla copertura finanziaria delle opere deriveranno da entrate con destinazione vincolata per legge (6.975.000 euro), trasferimento immobili (scuole Marconi, 1.100.000) e stanziamenti di bilancio (400.000 euro). «Il piano delle opere pubbliche è un atto di pianificazione che ottempera a un iter di legge – ha sottolineato l’assessore ai lavori pubblici Vito Bartalesi – e rappresenta lo strumento con cui indichiamo delle priorità di investimento che intendiamo realizzare appena è possibile finanziarle, nel rispetto del patto di stabilità. E’ un prospetto programmatico, che può variare a causa di altre necessità di investimenti che possono subentrare negli anni, e ovviamente in base alla disponibilità economica che può tradursi in possibilità di finanziamento».

Annalisa Mastellone – Il Tirreno 31.1.2015

 

 

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.