“Alta Maremma”, l’intesa sul piano unisce 13 Comuni

“Alta Maremma”, l’intesa sul piano unisce 13 Comuni

Presentato ufficialmente il nuovo “brand” turistico. Un area di mille chilometri

È stato presentato ufficialmente il brand turistico «Alta Maremma». Un progetto di gestione coordinata delle attività in materia di turismo e di sviluppo del territorio al quale hanno aderito 13 Comuni compresi nel territorio che da nord a sud va da Castagneto Carducci a fino a Massa Marittima. A presentare la proposta, che è stata oggetto di approfondimento e incontro tra tutti i sindaci aderenti nel corso dei mesi estivi, i sindaci di Suvereto, Castagneto Carducci, Massa Marittima, Scarlino, Follonica, Piombino, Campiglia, Sassetta, San Vincenzo, Monterotondo.

L’«Alta Maremma» è una realtà geografica, storica, sociale e culturale caratterizzata da profondi tratti unitari. Partendo da questo, gli obiettivi principali che hanno mosso i sindaci di un territorio di circa 1000 kmq a intraprendere l’iniziativa, sono la volontà di fare sistema, per contare di più a livello regionale e nazionale nelle politiche di promozione turistica del territorio, per creare un’identità turistica forte e riconoscibile che possa essere più efficace, per avere massa critica e quindi ottenere più possibilità di accedere a finanziamenti.

Maremma quindi come terra di confine e di frontiera, che può diventare anche una sfida per costruire qualcosa di veramente innovativo. E a questo proposito, l’intenzione è anche quella di portare il nuovo brand turistico all’Expo 2015 di Milano che porterà in Italia milioni di persone. «La questione in campo – ha detto il sindaco di Piombino Gianni Anselmi – è di creare una visione nuova che risponda anche all’esigenza di formulare nuove proposte, dopo che saranno abolite le province. Stiamo lavorando su una prospettiva che affonda in una visione strategica».

Per formalizzare l’avvio del progetto, i Comuni hanno iniziato a discutere un documento convenzionale che dovrà essere approvato dai consigli comunali intorno alla metà di ottobre. Nel frattempo, il 1° ottobre alle 17,30 a Scarlino, al porto di Puntone Ufficio Turistico «La Marina di Scarlino», si terrà un incontro aperto al pubblico in cui i sindaci illustreranno il progetto.

La Nazione 29.9.2013

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Un pensiero su ““Alta Maremma”, l’intesa sul piano unisce 13 Comuni

  1. Brand ? what is that ?

    E intanto si annulla il Comune di Suvereto che è uno dei più rappresentativi in Toscana per sviluppo turistico e qualità del territorio ( a differenza di Campiglia ). Bella mossa !
    Due domande :
    Il brand sarebbe l’unione dei comuni in versione moderna ?
    E’ previsto anche un brand per le cave ?

    S.L.G.

Rispondi a Simona L.G. Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.