“Una via, un nome, un ritratto”

“Una via, un nome, un ritratto”

Il centro storico di Campiglia si arricchisce di nuove opere d’arte. Prevista per domani (alle 10,30), con ritrovo alla Porta Pozzolungo (piazza Andreoni) l’inaugurazione delle opere realizzate dagli studenti dell’Accademia di belle arti di Firenze, guidati dal professore Saverio Vinciguerra, nell’ambito del percorso artistico didattico “Una via, un nome, un ritratto” che si inserisce nel più ampio contesto del progetto “Campigliaccademia”.

Il progetto ha visto la realizzazione di alcuni ritratti sulle mura del centro storico (ad oggi ne sono stati realizzati 10) con la tecnica del “buon fresco” su tondo di diametro di 45cm racchiuso da una cornice in coccio pesto modanata.

I dipinti ritraggono le personalità di maggiore spicco della cultura otto-novecentesca – tra cui Mazzini, Cavour, Mameli, Renato Fucini, I Martiri di via Fani…, ai quali sono intitolate le vie del centro storico , e sono collocati sotto alle targhe toponomastiche o alle lapidi commemorative.

Il percorso, che ha ottenuto un contributo della Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, è stato individuato e realizzato con la collaborazione, in qualità di storico, dell’assessore Benedettini. Il programma dell’inaugurazione prevede la partecipazione dei ragazzi delle elementare e i saluti del sindaco Soffritti, dell’assessore alla cultura Bertocchi, del presidente, Modica, e del professor Vinciguerra. Partecipano il presidente Badalassi, e il direttore generale, Fabrizio Mannari, della Banca di Credito di Castagneto.

(s.i.) Il Tirreno 11.12.2012

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.