Crepa attraversa la nuova piazza sul porto di San Vincenzo

Una crepa attraversa piazza Unità d’Italia, a nord del nuovo porto turistico. Secondo i cittadini che hanno case e attività nella zona, la crepa – lunga circa 20 metri – sarebbe apparsa da meno di due settimane. Sotto la piazza, nell’area dei parcheggi, il cemento non pare aver subito danni o cedimenti, così come intatte appaiono le grosse colonne portanti.

Come conferma Vinicio Meini, dell’area servizi per il territorio del Comune, il limite massimo di carico per metro quadrato, in alcuni punti della piazza, è di 200 kg. Nelle ultime due estati, in tale area, si sono svolti feste e concerti, con i camion sopra a scaricare palchi, sedie, ecc. Ma il tecnico comunale non ritiene vi siano connessioni tra i camion e la crepa, ed esclude pericoli per l’incolumità delle persone.

«Verificheremo – dice Meini – Finora non avevamo ricevuto segnalazioni al riguardo. In ogni caso, dubito che la crepa abbia a che vedere con i camion saliti sulla piazza. Propendo piuttosto per una dilatazione termica o un assestamento».

Al di là della crepa, il Comune ha già annunciato la necessità di un prossimo rifacimento della piazza stessa, la cui pavimentazione è rovinata in molti punti. Il porto, a tutti gli effetti, è ancora un cantiere, dato che la Sales, detentrice della concessione fino al 2035, non ha ancora consegnato la struttura al Comune, che ne è proprietario.
PAOLO FEDERIGHI – Il Tirreno 1.12.2011

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.