Arriva l’asfalto nuovo sulla Vecchia Aurelia

Arriva l’asfalto nuovo sulla Vecchia Aurelia

Circolare sulla Vecchia Aurelia tra San Vincenzo e Venturina Terme è pericoloso. A certificarlo, in scia alle numerose segnalazioni e lamentele dei cittadini, adesso è la Provincia di Livorno. «La situazione, segnalata dal sorvegliante stradale il 16 febbraio scorso, è stata verificata dal tecnico responsabile del distretto stradale provinciale, il quale, constatata la situazione di pericolo per la circolazione veicolare, ha ritenuto necessario procedere con urgenza alla sistemazione con un intervento di risanamento della pavimentazione e rifacimento dello strato di usura».

Tradotto, in questi giorni parte il cantiere per sistemare la strada. I lavori di asfaltatura interesseranno anche il tratto comunale per il quale l’amministrazione sanvincenzina si farà carico di contribuire alla spesa fornendo i materiali necessari alla Frassinelli Srl di Cecina, che si è aggiudicata i lavori dalla Provincia per un importo di 35.000 euro. La stima di spesa per i materiali a carico del Comune di San Vincenzo è invece nell’ordine dei tremila euro.

Il cantiere si estende dal tratto sanvincenzino della Vecchia Aurelia fino al bivio per la cava di Monte Valerio, successivo all’ingresso nella frazione di Lumiere viaggiando in direzione di Venturina Terme. Usura della pavimentazione, ma soprattutto cedimento del manto stradale. Lo confermano i tecnici della Provincia. E la causa è nota: il passaggio massiccio e duraturo dei camion della Sales diretti al porto commerciale di Piombino per i lavori di ampliamento di quest’ultimo.

Era il 17 marzo 2014 quando, con l’ordinanza numero 33, il Comune di Campiglia Marittima impose il divieto di transito agli autoarticolati e ai mezzi d’opera nel centro abitato di Venturina Terme. Una sola scelta possibile, ovvero transitare verso il territorio comunale di San Vincenzo, come in effetti è accaduto? Non proprio. In realtà la viabilità alternativa che non causasse problemi ai territori comunali di Campiglia Marittima e San Vincenzo, a suo tempo, Sales (che si era aggiudicata la gara d’appalto per i lavori di ampliamento del porto di Piombino) l’aveva proposta: adeguamento della strada comunale di Rimigliano mediante rampe d’accesso alla Variante Aurelia per raggiungere con i camion l’area di cantiere. Ma che non si doveva passare da Venturina lo si sapeva fin dal dispositivo del bando. Il sindaco di Campiglia Marittima Rossana Soffritti affermò infatti che nel bando di gara predisposto dall’Autorità portuale e nel relativo contratto era espressamente previsto il divieto di transito dei camion trasportanti materiale di cava dal centro abitato di Venturina.

Ecco, quindi, che i camion stessi, dalla cava di Monte Valerio per imboccare la Variante Aurelia, dovevano forzosamente transitare verso San Vincenzo. E con il passaggio di circa 350 camion carichi di materiale al giorno, il manto stradale si è inevitabilmente deteriorato, a tal punto da causare incidenti e danni ai veicoli in transito. Una situazione di grave rischio alla quale il Comune sanvincenzino, almeno sul tratto di propria competenza (circa 400 metri), ha deciso di porre rimedio prima istituendo, nei giorni scorsi, un limite massimo di velocità di 30 chilometri all’ora, e adesso riparando il manto stradale.

Paolo Federighi – Il Tirreno 18.2.2015

image_pdfSalva Pdfimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.