Attuale »

5 Settembre 2021 – 11:01 |

Un socio ci comunica uno strano fenomeno avvenuto a Campiglia. Come tanti visitatori del borgo antico ricorderanno, fino a qualche anno fa esisteva di fronte all’ingresso della Rocca un vecchio olmo (qualcuno lo diceva centenario) …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Campiglia: la Giunta decide ciò che non gli spetta

Inserito da il 18 Ottobre 2015 – 08:02Nessun Commento

Comunicato della lista civica Comune dei Cittadini:

La conferenza stampa convocata dal Sindaco Soffritti nei giorni scorsi dove ha annunciato l’atto di indirizzo della Giunta per la revisione del Regolamento Urbanistico e del Piano Strutturale è la palese dimostrazione che non esiste più il rispetto per le istituzioni, per il ruolo e le funzioni che esse rappresentano.

E’ gravissimo ciò che è accaduto, la Giunta ha rovesciato e sottratto  il ruolo al Consiglio Comunale in materia di pianificazione territoriale e urbanistica (art 42 del testo unico degli enti locali). Infatti è quest’ultimo organo che dopo aver valutato l’attualità di un piano (in questo caso il Regolamento Urbanistico o il Pino Strutturale) chiede con un atto d’indirizzo alla Giunta di procedere alla sua revisione. In questo caso, non solo, la Giunta ha proceduto senza nessun indirizzo del Consiglio,  ma lo ha fatto in conseguenza di richieste di privati, evidentemente non conformi al Regolamento Urbanistico, decidendo  autonomamente di dover procedere alla revisione,  lo ha fatto tenendo i consiglieri completamente all’oscuro di tutto, che sono venuti a saperlo tramite la stampa. Possiamo certamente dire che la democrazia a Campiglia è morta.

Ma non è finita qui. I cittadini devono sapere che su argomenti cruciali per il nostro territorio, vedi la situazione del comparto di estrazione delle cave,  questa amministrazione ha volutamente escluso dal conoscere i fatti i consiglieri comunali democraticamente eletti; nessuna commissione, nessun Consiglio è stato convocato per affrontarli e discuterli.

Ma il fatto se vogliamo è anche più grave, dal comunicato stampa si coglie come ormai siano saltati tutti gli schemi e gli impegni programmatici sul governo della sovracomunalità. Nonostante le belle parole che sono state spese dal PD nei programmi elettorali per promuovere l’unione dei comuni della Val di Cornia  e  poi, gli atti approvati con ordine del giorno non meno di un anno fa, davanti alla prova dei fatti questa amministrazione continua a smentire se stessa: per il Regolamento Urbanistico e il Pino strutturale, che sono atti sovracomunali per eccellenza, si decide di procedere alla loro modifica con un atto di Giunta, e gli altri comuni nemmeno interpellati.

La lista Comune dei Cittadini ha chiesto, dopo avere appreso la notizia dell’atto di Giunta, la convocazione immediata della commissione urbanistica affinchè , prima di tutto ,venga fatta chiarezza sulle motivazione di tale scelta e, in secondo luogo, chiedere una discussione più ampia sul regolamento urbanistico approvato nel 2011 e quasi completamente inattuato. Segno evidente di scelte fallite.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.