Attuale »

4 Aprile 2021 – 11:09 |

L’associazione chiede di annullare la delibera consiliare. Il giudizio: «Ennesimo atto di urbanistica spezzatino».
Vent’anni. È il tempo che è servito per trovare il punto di caduta che ha portato all’adozione nel consiglio comunale di San Vincenzo …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

«Rimigliano, ma non doveva essere solo edilizia di recupero?»

Inserito da il 31 Luglio 2013 – 09:07Nessun Commento

Il Forum per chiede all’amministrazione controlli sui lavori e sulle volumetrie

Il gruppo consiliare «Forum del Centrosinistra» (Nicola Bertini e Maurizio Viliani) ha presentato un’interrogazione al sindaco per il prossimo consiglio comunale. «Ma nella Tenuta di non si doveva costruire ex novo solo l’albergone da 6.000 mq?» Chiedono i consiglieri «Vi ricordate quando ci dicevano che per il resto sarebbe stato solo recupero dell’esistente? Rammentate i tempi magnifici della Conferenza paritetica della Regione che dava delle raccomandazioni accolte dal Consiglio comunale sanvincenzino?». Bene, dicono Bertini e Viliani «oggi possiamo dire che erano tutte frottole. 900 mq in gran parte annessi agricoli, diventano 1.800 mq di case di lusso, altro che parità di volumetrie. Da dove arrivino queste superfici “recuperate” non si sa.

rimigliano-tenuta-metroIl Comune non ha richiesto neppure l’aggiornamento del Piano Aziendale di Miglioramento Agricolo Ambientale che continua a raccontare cose diverse da quelle scritte negli strumenti urbanistici nonostante le raccomandazioni della Regione. Le superfici si moltiplicano, le fagianaie diventano case e pare non ci sia nessuna intenzione di attuare una efficace forma di controllo. Non si tratta della solita triste storia di danno al territorio. Si tratta dell’occasione più chiara per diversificare sul serio l’economia sanvincenzina, si tratta del rischio di perdere per sempre la possibilità di fare di Rimigliano un parco agricolo che rilanci la filiera della produzione e trasformazione nel settore agroalimentare.
P.B. La Nazione 31.7.2013

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.