Attuale »

18 Ottobre 2021 – 10:37 |

LETTERA APERTA
Alla Signora Sindaca
del Comune di Campiglia Marittima
D.ssa Alberta Ticciati
Dopo tanti anni ci siamo resi conto che non esiste uno stradario dettagliato del centro antico di Campiglia Marittima.
Almeno dalle nostre ricerche sul web e dalle …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Lavoratori delle cave chiedono il rinnovo delle concessioni

Inserito da il 20 Giugno 2012 – 13:29Nessun Commento

I lavoratori della ditta Sales iscritti alla Fillea Cgil si sono riuniti in assemblea per discutere del rinnovo della concessioni minerarie delle di Montorsi e Botro ai Marmi; concessioni che coinvolgono oltre all’azienda Sales, anche il gruppo Minerali Industriali, che scadono a fine di quest’anno e che da più parti si chiede di non rinnovare.

I sindacalisti della Cgil Fillea hanno spiegato ai lavoratoril’intenzione di coinvolgere direttamente nella vicenda la Regione e le istituzioni locali, per fare una valutazione complessiva, ma anche per dar corso – come spiega una nota sindacale – «all’istituzione del polo estrattivo-minerario della Val di Cornia, tenuto in considerazione che dopo l’area della di Massa e Carrara, la Val di Cornia è la seconda realtà in Toscana per quantità di materiale scavato». «È stato anche coinvolto il prefetto di Livorno – si legge nella nota – in qualità di massima autorità del governo a livello territoriale; è da tenere in considerazione infatti che il prefetto potrebbe avere un ruolo importante nella malagurata ipotesi in cui la vicenda dovesse passare nelle mani della Presidenza del Consiglio dei Ministri a causa di una mancata unanimità nella decisione finale». «I lavoratori – afferma la Cgil Fillea – hanno condiviso con la segreteria che la soluzione deve essere improntata nella legalità e nel rispetto del territorio, cercando soluzioni che consentano alla conferenza dei servizi di poter dare l’approvazione alla proroga della concessione mettendo insieme i diversi interessi. Chiediamo pertanto alle itituzioni presenti nella conferenza dei servizi, che venga presa una decisione unanime in merito al rinnovo della concessione».
Il Tirreno 20.6.2012

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.