Attuale »

4 Aprile 2021 – 11:09 |

L’associazione chiede di annullare la delibera consiliare. Il giudizio: «Ennesimo atto di urbanistica spezzatino».
Vent’anni. È il tempo che è servito per trovare il punto di caduta che ha portato all’adozione nel consiglio comunale di San Vincenzo …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Un contributo importante per Rimigliano

Inserito da il 2 Febbraio 2012 – 10:23Nessun Commento

Francesco ci scrive in un commento:
Da semplice appassionato e per aver indagato lo scorso anno la Flora e marginalmente anche la fauna della Tenuta di posso garantire (ed anche documentare) la presenza di svariate specie protette dalla stessa regione Toscana attraverso i vari allegati. Le prime specie che mi vengono in mente sono sicuramente:
Brithys pancratii. Falena del giglio di San Pancrazio. Osservati personalmente lo scorso anno diversi bruchi intenti a cibarsi della loro pianta nutrice: il giglio di San Pancrazio (che è pianta protetta a sua volta)

Limonium etruscum. Anche di questa pianta ho osservato personalmente delle stazioni piuttosto consistenti. Endemismo Toscano anch’esso presente negli allegati di protezione della regione.

Centaurea aplolepa: Questa la devo confermare perchè ancora non conosco la sottospecie e quindi la metto con il punto interrogativo. (ma sono convinto che è la subs. subciliata)

Sul Re.na.to ho letto poi che ci sono segnalazioni per quella zona di Solidago litoralis (altro endemimo Toscano)… ci vorrebbe una bella indagine su tutto il territorio..
Altre piante che non sono presenti negli allegati ma che la stessa regione riconoscere essere meritevoli di tutela per la distruzione delle dune come per es: Otanthus maritimus, calystegia soldanella, Cakile maritima, etc.

Queste specie protette le ho osservate durante due giornate di primavera lo scorso anno: volendo potrei tornarci ed indagare più a fondo anche la parte che riguarda le pinete.

Uno studio fatto da tecnici dei vari settori sarebbe molto auspicabile in quanto sono convinto che la zona conservi anche molti altri tesori floro-faunistici oltre ovviamente al grande valore paesaggistico.

Ciao Francesco

Grazie Francesco, continua a indagare!
CxC

Leggi anche: I magnifici sette della duna costiera

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.