Attuale »

18 Ottobre 2021 – 10:37 |

LETTERA APERTA
Alla Signora Sindaca
del Comune di Campiglia Marittima
D.ssa Alberta Ticciati
Dopo tanti anni ci siamo resi conto che non esiste uno stradario dettagliato del centro antico di Campiglia Marittima.
Almeno dalle nostre ricerche sul web e dalle …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio, Documenti, iniziative

Cava di Monte Calvi – Denuncia del Comitato

Inserito da il 11 Agosto 2008 – 08:56Nessun Commento
Campiglia Marittima, 11 agosto 2008
Alla Procura della Repubblica
via de Larderel, 82
57121,  Livorno

Oggetto: Cava di nel comune di Campiglia Marittima (LI)

Il Comitato per Campiglia è stato costituito per la tutela del paesaggio e del patrimonio culturale del Comune,  finalità stabilite dall’art. 9 della Costituzione.

Il Comune di Campiglia Marittima, che ha saputo dar vita negli anni ad importanti iniziative di valorizzazione del proprio patrimonio storico e culturale  (come il Parco archeominerario di San Silvestro e la Rocca di Campiglia), non sembra riuscire a mantenere adeguate coerenze per la salvaguardia dei beni che esso stesso ha contribuito a recuperare con fondi propri e dell’Unione Europea.

Così succede che a poche decine di metri dalla Rocca di Campiglia si progetti un complesso di 54  Residenze Turistico Alberghiere e che, al confine con le aree del Parco archeominerario di San Silvestro, non si riesca a contenere l’attività di una grande cava, sul Monte Calvi, che sta degradando i beni culturali e il paesaggio collinare.

In questo contesto il Comitato ha ricostruito la vicenda amministrativa della cava di Monte Calvi.

La ricostruzione, compiuta su atti e progetti  richiesti allo stesso Comune, ha fatto emergere che nel 2002 sono stati quasi raddoppiati i volumi di escavazione autorizzati ( da 4.865.000 mc. a 8.507.000 mc.), che sono stati prorogati i termini per la cessazione  della cava e che sono gravemente in ritardo i ripristini ambientali previsti.

Gli esiti di questo lavoro sono stato presentati in una iniziativa pubblica lo scorso 11 luglio.

Al fine di fornire alle istituzioni interessate e agli organi di controllo elementi utili per valutare l’iter amministrativo e quanto sta accadendo nella cava di Monte Calvi, il Comitato per Campiglia  ha ritenuto opportuno inviare la documentazione prodotta che viene  allegata:

1)Un CD con la ricostruzione della storia amministrativa e dei progetti di coltivazione della cava di

2)un DVD con riprese aeree  che evidenzia lo stato attuale del sito e la situazione effettiva dei ripristini ambientali.

Si coglie l’occasione  per porgere distinti saluti

Il portavoce del Comitato per Campiglia

Alberto Primi

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.