1

«Bisogna stare dalla parte di chi investe» Valerio Fabiani sul caso Baratti

Il più giovane segretario delle Federazioni Pd della Toscana, apre il suo mandato con l’iniziativa “Porta per Porta”. «Lo scenario è desolante e di fronte ad una crisi economica noi siamo convinti che ci sia bisogno di più politica – incalza il neo segretario – altrimenti è un problema, che ostacola lo scioglimento di molti nodi, è proprio questo fenomeno dell’antipolitica che ci ha tenuto bloccati. E fenomeni riconducibili all’antipolitica li vediamo anche qui».

CHIARO e diretto il messaggio rivolto a quello che sta accadendo per il piano di Baratti. «È paradossale che di fronte ad un contesto immerso nella crisi come quello che stiamo vivendo noi, si discuta del fatto se in un edificio a Baratti ci debbono stare persone residenti o turisti. Sono più contento quando ci si occupa dei dati dell’istruzione dai quali emergono cifre preoccupanti sull’occupazione dei laureati. Queste sono le cose serie. Siamo quelli, noi del Pd, che immaginano strutture ricettive in manufatti che già ci sono (Casone e palazzo Croce Rossa a Populonia) e al tempo stesso pensiamo all’Unesco. Siamo questo. Quelli che da sempre cercano di coniugare la tutela dell’ambiente con la ricerca di sviluppo. Per noi due sono le priorità – evidenzia Fabiani – il lavoro e lo sviluppo economico. Questo è il momento degli investimenti pubblici e privati. Questo territorio uscirà meglio dalla crisi se saremo in grado di rendere il territorio più competitivo. Bisogna stare dalla parte di chi investe».

L’ALTRO aspetto per Fabiani è la questione sociale. «Con i tagli della finanziara ci troveremo davanti ad un serio processo di riorganizzazione dei servizi. Questo i cittadini devono saperlo. Per questo, per eliminare le distanze della politica con i cittadini, per ridare alla politica quella credibilità necesaria per risolvere i problemi, inizieremo un percorso con umiltà e serietà».

SARANNO allestiti gazebo, fatti volantinaggi davanti a scuole, supermercati, fabbriche, aperti i circoli del Pd, coinvolgendo tutti gli amministratori, ascoltate le proposte dei cittadini. Hanno spiegato Piero Del Cherico (responsabile organizzazione della Federazione) e Rinaldo Barsotti (che cura le iniziative). Già domani dalle ore 17.30 alle ore 19.00 e sabato 20 novembre dalle ore 15 alle ore 18 il Circolo PD Campagna “N. Iotti” nella sede di Fiorentina 17 proporrà l’iniziativa “Porte aperte per te, il PD che vorrei”. Il tutto fino all’11 dicembre giorno della manifestazione nazionale del Pd a Roma. Da Piombino partiranno otto pullman.

Maila Papi

La Nazione 19.11.2010