1

Archeologia nei cantieri: in mostra tutti i reperti ritrovati a Baratti

«Archeologia in cantiere. Nuove scoperte dagli scavi di Baratti». È il titolo della mostra che si terrà al Museo archeologico del Territorio di Populonia che verrà inaugurata domani alle 17. Si tratta dell’esposizione temporanea dei reperti raccolti durante gli scavi effettuati per la realizzazione del sistema fognario di Baratti e Populonia da parte di Asa in strettissima collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana.

Il lungo tracciato per la posa in opera di tubi e pozzetti ha attraversato tutto il Golfo di Baratti imbattendosi, a più riprese, in contesti archeologici ancora intatti. La sinergia tra Asa e Soprintendenza ha portato all’acquisizione di nuove importanti conoscenze sulla storia e l’archeologia dell’antico territorio di Populonia. La mostra, corredata da pannelli didattico-descrittivi, esporrà i corredi funerari di otto delle quindici tombe scoperte a Baratti tra maggio 2012 e ottobre 2013.

Si tratta di contesti rinvenuti integri che hanno restituito oggetti di vita quotidiana in ottimo stato di conservazione. Interverranno all’inaugurazione: Andrea Pessina, Soprintendente per i Beni Archeologici della Toscana, Fabio Baldassarri, presidente del Consiglio di Sorveglianza Asa, Fabio Del Nista, presidente del Consiglio di Gestione Asa, Michele Caturegli, direttore generale Asa, Gianni Anselmi, sindaco di Piombino e Luca Sbrilli, presidente della Parchi Val di Cornia. Sabato 29 è prevista un’apertura straordinaria del Museo dalle 10 alle 23 e, per domenica 30 marzo dalle 15.30 alle 17.30, il laboratorio «Restaurare la ceramica»: un pomeriggio al museo, con la visita alla mostra, per adulti e bambini a partire dai 7 anni. Per partecipare al laboratorio è previsto un costo di 5 euro. La mostra sarà visitabile gratuitamente, nei giorni di apertura del museo, fino al 10 luglio.

La Nazione 27.3.2014