Attuale »

16 Luglio 2019 – 15:51 |

Sulla lottizzazione mai attuata alla Fonte di Sotto Ticciati afferma che bisogna capire se la previsione è “attuale o attuabile”. Se non bastano venticinque anni di niente e un fallimento per capire che la previsione, di …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Un’inutile pista ciclopedonale al Golfo di Baratti (GrIG)

Inserito da il 16 Maggio 2019 – 19:29Nessun Commento

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (16 maggio 2019) una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti riguardo il progetto per la realizzazione di una pista ciclopedonale (1 km. di lunghezza, 4 metri di larghezza, situata a lato della strada esistente) fra la strada provinciale della Principessa al mare di Baratti, in Comune di Piombino (LI).

Interessati il Ministero per i Beni e Attività Culturali, la Soprintendenza per , Belle Arti e Paesaggio di Pisa e il Comune di Piombino.

L’area interessata dal progetto di pista ciclopedonale attualmente vede  coltivazioni agricole svolte da piccoli proprietari (ora in rivolta) e macchia mediterranea ed è tutelata con vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.).

Sono già ben presenti strade e viottoli in fondo naturale, percorsi da sempre dai residenti e frequentatori di , l’unica realmente interessata alla realizzazione dell’opera è la Società Immobiliare Milanese 2006 s.r.l., titolare del Resort Poggio all’Agnello (dove il 40% delle unità immobiliari sarebbe stato convertito a uso residenziale) e, non per coincidenza, concessionaria della realizzazione della pista ciclopedonale a proprie spese (deliberazione Giunta comunale Piombino n. 83 del 20 marzo 2019; determinazione dirigenziale n. 249 del 6 marzo 2019).

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha chiesto la revocadegli atti autorizzatori per assenza di un reale prevalente interesse pubblico e l’inutile consumo di suolo agricolo derivante dall’eventuale realizzazione dell’opera.

Anche le piccole cose come questa possono contribuire a migliorare la gestione della nostra cara Terra, l’unica che abbiamo.

p. Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Stefano Deliperi

ulteriori informazioni su http://gruppodinterventogiuridicoweb.com 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.