Attuale »

16 Luglio 2019 – 15:51 |

Sulla lottizzazione mai attuata alla Fonte di Sotto Ticciati afferma che bisogna capire se la previsione è “attuale o attuabile”. Se non bastano venticinque anni di niente e un fallimento per capire che la previsione, di …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio, Documenti, iniziative, Varie

Rimateria è una questione comprensoriale: unione dei Comitati per difendere il territorio

Inserito da il 28 Gennaio 2019 – 09:15Nessun Commento

Nasce una Federazione dei comitati che in Val di Cornia operano per la difesa del territorio. Consapevoli che il raddoppio della discarica con la sua destinazione a rifiuti speciali comprometterebbe la salute, l’ambiente e l’economia non soltanto di Piombino, ma dell’intera Val di Cornia e oltre, i comitati attivi nel comprensorio si uniscono per una battaglia comune.

È il risultato di un incontro tra Comitato Salute pubblica di Piombino, Comitato per Campiglia e Comitato No Terna di Suvereto. La rilevanza comprensoriale del progetto di Rimateria dovrebbe spingere verso una informazione corretta e una partecipazione di tutti i cittadini anche negli altri Comuni, dopo che il Comune d Piombino ha negato il referendum. 

Purtroppo quello di Rimateria non è un progetto isolato. Ad esso si aggiungono altri progetti che rientrano in una strategia di attacco al territorio:

  • il progetto di una stazione ferroviaria RFI per merci pericolose a Fiorentina di Piombino,
  • il potenziamento della centrale elettrica Terna a Suvereto,
  • la proposta regionale di un distretto delle cave tra Castagneto, San Vincenzo e Campiglia,
  • le gigantesche torri eoliche tra Ponte d’oro e il Quagliodromo,
  • la continua costruzione di nuovi capannoni a Venturina quando la maggior parte di quelli esistenti sono rimasti vuoti come cattedrali nel deserto (specialmente in zona stazione).

Se questi progetti si realizzassero, il consumo di suolo peggiorerà, aumenteranno le preoccupazioni per la salute dei cittadini, l’immagine dell’intera area ne risentirà negativamente, vanificando anche le esperienze di diversificazione produttiva finora messe in campo (turismo, agricoltura di qualità, parchi).

Per questo è urgente contrastare questi progetti, dannosi per l’ambiente e per l’economia del territorio, proponendo una visione di area dei problemi, visto che i Comuni hanno smarrito la sovracomunalità e ognuno procede ormai per proprio conto.

La neonata Federazione dei Comitati è aperta a tutti i movimenti che in Val di Cornia lottano per difendere il paesaggio e la salute dei cittadini. Considerato l’approssimarsi delle elezioni comunali, chiede inoltre a tutte le forze politiche di inserire nei rispettivi programmi posizioni chiare e coerenti sui progetti in questione, affinché gli elettori possano scegliere effettivamente tra chi vuole il bene del territorio e chi vuole continuare a distruggerlo, tra chi ha creato questa situazione e chi avrà il coraggio di proporre una nuova visione, rispettosa delle risorse e della bellezza della Val di Cornia.

Comitato Salute Pubblica Piombino
Comitato per Campiglia
Comitato No Terna Suvereto

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.