Attuale »

10 Dicembre 2019 – 09:45 |

Al porticciolo di Baratti è in corso la realizzazione di nuove rimesse per attività di nautica da diporto.
Tutto ciò risale al caso del Piano Particolareggiato di Baratti e Populonia che il Comune fece redigere nel …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Passa a maggioranza la variante ex Comer. Sarà abbattuta la struttura

Inserito da il 31 Luglio 2018 – 13:30Nessun Commento

Passato a maggioranza l’avvio del procedimento per la variante urbanistica relativa all’ex Comer: il disco verde è arrivato coi soli voti di Campiglia Democratica, e il voto contrario di Comune dei Cittadini, unica forza presente tra gli scranni dell’opposizione (assente il Movimento 5 stelle e il gruppo di centrodestra).

Il consiglio comunale, ieri mattina, ha approvato così un iter che ridisegnerà l’ingresso nord di Venturina, prevedendo l’abbattimento dei magazzini dismessi della Comer e la riqualificazione del complesso edilizio e delle aree di pertinenza, che già erano individuate come area critica dal piano strutturale del 2007.

→ Leggi anche:  Nasce la nuova Porta Nord di Venturina Terme 29.7.2018

Il regolamento urbanistico, scaduto nel 2016, disponeva per l’ex Comer una trasformazione dell’area con verde pubblico e la realizzazione di un insediamento residenziale per 30 alloggi, con la prescrizione della demolizione di tutte le volumetrie e manufatti esistenti all’interno dell’ambito dell’area di trasformazione.

Ma la crisi edilizia rende più difficile la realizzazione di un intervento simile, ha sottolineato la sindaca Soffritti. Da qui la scelta di intervenire con apposita variante urbanistica, per creare una nuova “porta urbana”.

La superficie esistente sarà recuperata con la realizzazione di almeno due medie strutture di vendita alimentare e non alimentare per un massimo complessivo di 1.300 mq di superficie di vendita, attività commerciali, direzionali e di servizio in genere nella parte residua, al netto degli spazi per depositi, magazzini ed altri servizi di supporto alle medie strutture di vendita. La nuova previsione vieta l’insediamento di esercizi di vicinato.

Il Tirreno 31.7.2018

→ Leggi anche: Verso le elezioni 2019: saldi di fine legislatura 29.7.2018 (comunicato CxC)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.