Attuale »

19 Luglio 2020 – 13:30 |

Ultimati i lavori nella parte esterna della stazione, dotata di una nuova pensilina di vetro e acciaio sul lato piazza. Si trattava dell’ultimo intervento che ha così completato la riqualificazione, di circa cinque milioni di …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio, Documenti, iniziative

Tassa di soggiorno: dove va a finire ???

Inserito da il 28 Febbraio 2017 – 08:47Nessun Commento

È di alcuni giorni fa la notizia che nel 2016, il Comune di Campiglia ha incassato € 102.500 grazie alla tassa di soggiorno, con un incremento di quasi il 10% rispetto all’anno precedente (Il Tirreno 16.2.2017)

Il Comitato chiede dei dati più precisi sulla destinazione di questi soldi.

L’Assessore Viola Ferroni sottolinea che: “La Val di Cornia, e con essa il Comune di Campiglia, si sta aprendo a nuove forme di imprenditoria che guardano alla bellezza del paesaggio e a una diversificazione economica dettata sia dall’esigenza del contesto creatosi a seguito della grave crisi industriale che dalla consapevolezza che questo pezzo di Toscana ha da offrire molto ai visitatori e ai cittadini.”

Condividiamo le parole dell’Assessore ma nello stesso tempo vogliamo ricordare che per potenziare questa nuova imprenditoria è indispensabile affrontare l’annoso tema delle che, grazie ad una rinaturalizzazione inesistente, costituiscono una mostruosità incompatibile con “la bellezza del paesaggio” e la compresenza del Parco di San Silvestro.

Invitiamo allora l’Assessore Ferroni a farsi parte diligente nei confronti dei colleghi e del Sindaco perché l’Amministrazione si decida a non passare sotto silenzio questo argomento, ma anzi ad affrontarlo pubblicamente con i cittadini e in tutte le sedi istituzionali, in Regione prima di tutto.

Sempre dalla stampa veniamo a sapere che i 102.500 Euro ricavati dalla tassa di soggiorno sono stati destinati “alle iniziative turistiche, alla realizzazione di Apritiborgo e a copertura di parte del trasferimento alla Società dei di Val di Cornia”.

Visto che le ultime due destinazioni da anni sono state coperte da altri proventi, questa affermazione significa che di fatto la tassa di soggiorno è servita solo in parte a finanziare nuove iniziative in grado di dare una offerta turistica migliore. In pratica sembrerebbe che gran parte dei 102.500 euro sono serviti a finanziare voci che con il non è detto che abbiano a che vedere.

Il Comitato chiede dei dati più precisi sulla destinazione di questi soldi e chiede che in futuro i proventi della Tassa di soggiorno siano utilizzati tutti per nuovi eventi o opere finalizzate al turismo, ritornando al criterio di finanziare Apritiborgo e i trasferimenti alla Società Parchi con altri proventi come è stato fatto per anni.

Questo criterio permetterà ad esempio di realizzare le proposte di riqualificazione emerse da Facciamo Centro Insieme con investimenti significativi che aiutino effettivamente a far tornare abitanti a Campiglia, a restaurare opere pubbliche del centro antico oggi in condizioni vergognose e a incrementare l’offerta turistica del e del territorio tutto.

Comitato per Campiglia
Alberto Primi

Sulla stampa:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.