Attuale »

18 Settembre 2020 – 21:01 |

PROTOCOLLO DI INTESA PER IL RECUPERO E LO SVILUPPO DEL PATRIMONIO AMBIENTALE, INDUSTRIALE, ARCHEOLOGICO E CULTURALE DELL’AREA MONTE CALVI, CAMPIGLIA M.ma
Nell’incontro pubblico di lunedì 14 settembre, il sindaco di Campiglia, d.ssa Ticciati, ha illustrato i …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Progetto di “Albergo diffuso” a Rio nell’Elba

Inserito da il 4 Gennaio 2017 – 13:23Nessun Commento

La giunta De Santi al lavoro per sbloccare il progetto di riqualificazione del .

Sarà Nicola Ageno il professionista incaricato dalla giunta De Santi a redigere la variante urbanistica semplificata per la realizzazione nel centro storico del paese dell’ “”.

«Semplificata per una semplice ragione – ha spiegato il sindaco di Rio Elba, Claudio De Santi – Per guadagnare tempo nell’iter burocratico dell’atto amministrativo previsto dalla normativa quando si tratta di attuare una variante urbanistica al piano che l’ente si è dato. Contiamo nel giro di quattro o cinque mesi di poter essere operativi. Quindi prevedere interventi strutturali a edifici esistenti, nel raggio di cinquecento metri dal punto in cui sarà realizzato il cosiddetto ingresso dell’albergo diffuso».

rio-nellelba

Entro la fine di questo mese, l’amministrazione comunale inaugurerà quella che dovrebbe costituire la reception. Essa è ubicata in via Garibaldi ed è stata ricavata dai locali che una volta ospitavano il negozio Conad e che oggi sono stati ripristinati e ristrutturati per essere in grado di assolvere alla nuovissima funzione.

«L’intervento di natura edile – ha puntualizzato ancora il primo cittadino del paese minerario – è stato portato a termine grazie ai finanziamenti che questa amministrazione è riuscita a ottenere dalla Regione Toscana. Ora possiamo guardare avanti con fiducia nel cammino di realizzazione dell’albergo diffuso».

rio-nell-elbaÈ dal 2014 che, a Rio Elba, si è cominciato a parlare con crescente insistenza di trasferire sulla maggiore isola della Toscana e, principalmente, in uno dei suoi borghi più antichi, il progetto di albergo diffuso. Così come è stato realizzato in altre parti della penisola, soprattutto nelle località montane, dove per la prima volta si è potuto constatare che cosa s’intendesse con l’idea di “riorganizzare” rendendole abitativi le vecchie case alpine oramai disabitate.

Dalle Alpi al Tirreno, però, il passaggio non è stato molto agevole, per tutta una serie di problematiche che di volta in volta si sollevavano e alle quali urgeva dare risposta. Non ultimo il regolamento regionale a cui si è lavorato a Firenze per mesi, al fine di integrarlo e adeguarlo al testo unico sul turismo.

«Il progetto – ha continuato il primo cittadino riese – prevede fra l’altro la realizzazione di tutta una serie di servizi che orbitano attorno all’albergo. Significa localizzarli e crearli. Questo vuol dire dare opportunità e occasioni lavorative ai nostri giovani e a chi cerca lavoro e occupazione».

Il sindaco De Santi non ha mai fatto mistero sulle potenzialità che offre il progetto. Al primo posto ha sempre messo l’idea di “far rivivere” il centro storico attraverso la formula di intervenire sull’esistente, senza aggiungere altre volumetrie edificabili. Questo attraverso la valorizzazione di tante, piccole abitazioni non più frequentate dai proprietari. Successivamente, De Santi ha sempre insistito sulla “valorizzazione” dell’abitato riese, creando un turismo non del tipo “mordi e fuggi”, ma più stanziale, collegandolo alla storia, alle tradizioni, al folklore del paese, oltre che alle bellezze naturali da godere per tutto l’anno.

Luigi Cignoni – Il Tirreno 4.1.2017

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.