Attuale »

4 Dicembre 2019 – 09:42 |

Certo non nella zona di protezione speciale delle Alpi Apuane.
L’Amministrazione comunale di Massa ha recentemente annunciato di voler riaprire ben sette cave di marmo, incurante di critiche e perplessità.

Tags: Cave

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Arriva la prima sentenza della Corte di cassazione sui nuovi reati ambientali

Inserito da il 8 Novembre 2016 – 08:30Nessun Commento

Attesa da tempo, giunge la prima pronuncia da parte della Suprema Corte di cassazione in relazione ai nuovi reati ambientali, che tanti dubbi interpretativi e polemiche han sollevato.

La sentenza Corte cass., Sez. III, 3 novembre 2016, n. 46170 ha fornito la prima interpretazione giurisprudenziale dell’art. 452 bis cod. pen., introdotto dalla legge 22 maggio 2015, n. 68, quella sui c.d. nuovi reati ambientali.

corte-di-cassazioneSi tratta del caso riguardante la bonifica dei fondali di due moli del porto di La Spezia: l’impresa incaricata avrebbe violato palesemente le prescrizioni progettuali finalizzate a contenere l’intorbidamento delle acque grazie a un sistema di panne galleggianti ancorate al fondo. I lavori realizzati, invece, non solo consentono l’intorbidamento, ma si riscontrano anche metalli pesanti e idrocarburi.

Importante l’interpretazione riguardante il termine “abusivamente” che molte discussioni ha creato: secondo la Cassazione, riguarderebbe condotte in violazione di leggi, regolamenti e anche prescrizioni amministrative, ampliandone la portata.  L’inquinamento dev’essere di una qualche entità e “misurabile”, deve costituire un’alterazione delle originarie condizioni dell’ecosistema, non necessariamente dev’essere invece “irrimediabile”.

Saranno da verificare conferme o diversi avvisi da parte delle successive pronunce dei Giudici di legittimità.

Illumina un commento del magistrati Gianfranco Amendola , uno dei padri del diritto ambientale in Italia.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Leggi tutto su Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Print Friendly, PDF & Email
No tags for this post.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.