Attuale »

19 Luglio 2020 – 13:30 |

Ultimati i lavori nella parte esterna della stazione, dotata di una nuova pensilina di vetro e acciaio sul lato piazza. Si trattava dell’ultimo intervento che ha così completato la riqualificazione, di circa cinque milioni di …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Il Comune di Campiglia punta sul benessere

Inserito da il 11 Settembre 2016 – 09:06Nessun Commento

Palestra e spa per attrarre i turisti. Tra i progetti approvati anche quello per un nuovo affittacamere.

Nuovo affittacamere a Campiglia e palestra e centro benessere al Montesolaio. Gli interventi maggiori e di maggiore rilievo presenti nella Variante al Regolamento urbanistico vigente che presto sarà adottata.

Ad illustrare il lavoro svolto e i punti principali sono stati il sindaco Rossana Soffritti, l’assessore all’urbanistica Vito Bartalesi e l’architetto Annalisa Giorgetti dell’ufficio urbanistica comunale.

Con questa variante la giunta ha voluto verificare la possibilità di pianificare alcuni interventi che possano essere d’aiuto alla ripresa economica dopo gli anni di crisi che hanno attraversato il territorio. Prima dell’adozione della variante da parte del Consiglio comunale, è stato organizzato un incontro pubblico. La valenza della variante è sostanzialmente di livello edilizio più che urbanistico, con modifiche di dettaglio su edifici esistenti, completamenti urbani e piccole modifiche cartografiche.

Gli interventi di maggior rilievo sono l’ampliamento di un’attività di affittacamere a Campiglia Marittima fino al massimo dei posti letto per struttura previsti dalla norma (si passa da 8 a 12 posti) e la realizzazione di una seconda struttura, sempre con 12 posti letto, da parte degli stessi titolari, ricavandola da edifici esistenti ubicati in un terreno contiguo a quello dell’affittacamere già in funzione.

L’altro progetto riguarda la struttura alberghiera di Montesolaio, attività già autorizzata con un bando di evidenza pubblica, per il quale il titolare ha richiesto di poter realizzare servizi per migliorare la qualità dell’offerta aggiungendo sale per la ristorazione, palestra e centro benessere.

La Nazione 11.9.2016

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.