Attuale »

14 Novembre 2019 – 13:23 |

Rilasciata dal Comune l’autorizzazione alla società per completare l’estrazione di poco meno di 3 milioni di metri cubi di materiale.
Altri tre anni per mettersi in pari. È la proroga concessa dal Comune di Campiglia Marittima a Sales Spa per …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Al via la riqualificazione urbana di Venturina

Inserito da il 11 Aprile 2015 – 13:30Nessun Commento

Un progetto da 160mila euro. Bartalesi: «Entro fine mese l’approvazione del bilancio»

C’è un progetto di “riqualificazione urbana del centro abitato di Venturina, progettazione arredi urbani e spazi gioco per bambini, realizzazione fontana alta qualità” pronto a essere finanziato. Bisognerà aspettare l’approvazione del bilancio di previsione, entro fine mese, poi si darà il via all’iter per iniziare i lavori.

Venturina

Si tratta della pianificazione di alcuni interventi di restyling e manutenzione straordinaria di parchi e giardini che rientrano nel piano delle opere pubbliche, in virtù anche dell’esigenza dell’amministrazione di riqualificare le aree urbane e verdi del centro di Venturina, dotando le stesse di nuovi arredi, cestini, aree di gioco per bambini e adolescenti.

L’importo complessivo è di 160mila euro, così articolati: 49mila per i lavori (fornitura e posa di cordonati e pavimentazioni in ghiaia per giochi, pavimentazioni in autobloccanti, demolizioni, scavi e oneri per la sicurezza), 52mila per l’acquisto di giochi e arredi dei parchi (40mila Altobelli, 4mila rispettivamente per Coltie, Tufaia e Lumiere), 34mila per la casa dell’acqua (25mila per acquisto e installazione da parte dell’Asa, con cui verrà sottoscritto l’impegno alla manutenzione per due anni a 5mila euro, e 4mila per opere di allaccio e installazione), infine 25mila per l’Iva su lavori e forniture, e arrotondamenti.

Vito Bartalesi PDIl progetto esecutivo è stato già approvato con prenotazione di spesa tramite determina del dirigente dell’assetto del territorio, e annunciato sul finire dello scorso anno dalla giunta. «Appena verrà approvato il bilancio di previsione dal prossimo consiglio, in programma prima della fine di aprile, verranno sbloccate le risorse e partiremo con gli impegni» ha annunciato l’assessore all’urbanistica e all’ambiente Vito Bartalesi, spiegando più nel dettaglio gli interventi.

«Si tratta di lavori tesi a migliorare la qualità della vita nei nostri centri urbani – ha precisato -.Per quanto riguarda la riqualificazione del centro di Venturina l’obiettivo è di incrementarne la vivibilità, e di rivitalizzarlo anche nell’ottica dell’attrattività turistica, considerando inoltre magari anche qualche miglioria della percorrenza stradale. Un progetto che comunque perfezioneremo poi insieme ai commercianti e ai cittadini, in modo da avere sempre più uno spazio di aggregazione e di incontro sociale, vissuto con piacere anche da chi viene in vacanza.

Nella pianificazione sono previsti inoltre nuovi giochi per i parchi pubblici di Venturina, che saranno moderni e con tutti gli standard di sicurezza». Infine c’è la casa dell’acqua di alta qualità, che distribuirà acqua pubblica potabile, microfiltrata, prelevata dall’acquedotto. L’amministrazione prevede di installarla in via don Sturzo. «Questa ubicazione – ha aggiunto Bartalesi – è pensata per offrire la massima fruibilità e accessibilità alla struttura, visto anche il grande parcheggio. Poi in quel punto si integra bene col tessuto urbano, in uno spazio oltretutto vissuto e frequentato e che può così assicurare maggiore controllo e vigilanza sull’impianto». Da decidere se sarà un servizio gratuito o se ci sarà una piccola quota per il prelievo, per scoraggiare gli sprechi e sensibilizzare all’uso corretto e alla giusta valorizzazione della risorsa.

Annalisa Mastellone – Il Tirreno 11.4.2015

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.