Attuale »

4 Aprile 2021 – 11:09 |

L’associazione chiede di annullare la delibera consiliare. Il giudizio: «Ennesimo atto di urbanistica spezzatino».
Vent’anni. È il tempo che è servito per trovare il punto di caduta che ha portato all’adozione nel consiglio comunale di San Vincenzo …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio, Documenti, iniziative

Rimigliano, ultima spiaggia…

Inserito da il 1 Ottobre 2014 – 08:00Nessun Commento

La stampa ha riportato che il M5S di ha denunciato l’ipotesi (ventilata) di utilizzare un finanziamento di 700.000 Euro della Regione Toscana per realizzare un semplice ripascimento delle spiagge a sud di San Vincenzo.

Questo episodio rappresenterebbe l’ultimo atto di uno scandaloso utilizzo di denaro pubblico denunciato da anni da più parti.

I 700.000 Euro furono stanziati dalla Regione più di dieci anni fa perchè la Provincia di Livorno mettesse a punto un progetto e realizzasse opere finalizzate a contrastare l’erosione delle spiagge a sud di San Vincenzo.

rimigliano-spiaggia

La proposta scatenò molte critiche perché l’erosione non sembrava così significativa da costringere a realizzare opere invasive come staccionate, reti con rami e alghe che avrebbero distrutto l’immagine e il paesaggio di .

Inoltre il finanziamento non prevedeva cifre a disposizione per riparare le opere provvisionali dai danni ricorrenti causati dalle mareggiate e non riguardava le aree interne del parco; quindi non avrebbe permesso di realizzare tutte le opere elencate nell’articolo (sistemazione delle aree verdi, protezione delle dune con percorsi sopraelevati ecc.) che sarebbero state a carico della Società Val di Cornia che da alcuni anni si trova in una situazione economicamente preoccupante visto lo scippo effettuato dal Comune di Piombino dei proventi dei parcheggi di e Sterpaia.

Se è vero che oggi si parla di limitarsi al solo ripascimento, sarebbe la prova dell’inutilità dell’opera o della voglia di spendere comunque soldi pubblici.

Infatti il ripascimento è del tutto inutile se non si realizzano opere che contrastino l’erosione e d’altra parte se il fenomeno di erosione non esiste è inutile spendere tutti quei soldi.

E’ certo comunque che tutte le opere previste più di dieci anni fa e per realizzare le quali fu stimato un costo complessivo di € 700.000, oggi sarebbero irrealizzabili con quella cifra visto l’aumento dei costi avvenuto per varie ragioni in dieci anni che ha ridotto il potere di acquisto di almeno il 30%.

Verrebbe allora da pensare che pur di spendere questi finanziamenti pubblici si ripiega sul ripascimento senza dire se la motivazione che determinò lo stanziamento di soldi pubblici (l’erosione) esiste ancora o no.

Campiglia Marittima 30 Settembre 2014

Comitato per Campiglia
Arch. Alberto Primi

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.