Attuale »

26 Marzo 2020 – 08:58 | Un commento

Camerini: « Un progetto ambizioso per traghettare il nostro patrimonio millenario nel futuro»
Presto una mediateca digitale per conoscere la storia di Campiglia Marittima: un progetto senza costi, ideato e curato dall’assessore alla Cultura Gianluca Camerini.

Tags: …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Bartalesi propone l’ufficio di piano per il rilancio

Inserito da il 26 Agosto 2014 – 18:02Nessun Commento

«Occorre ricostituire l’ufficio di piano, rinnovare e innovare gli strumenti». L’assessore all’urbanistica Vito Bartalesi inquadra il tema della semplificazione degli strumenti urbanistici e della partecipazione dei cittadini ai processi di rinnovamento affrontati dal sindaco Soffritti insieme alla giunta Comunale di Campiglia, in un più ampio contesto che comprende tutta la pianificazione territoriale in ottica sovra comunale.

Vito Bartalesi PDPer Bartalesi: «Il Comune è da sempre uno dei più convinti sostenitori della sovracomunalità e della partecipazione e il nostro lavoro è mirato anche alla semplificazione amministrativa. Siamo favorevoli alla semplificazione – dice – questa è indispensabile ma non basta. Il deterioramento della economia locale ci chiede di agire con strumenti straordinari dare risposte per produrre nuove opportunità di crescita e di lavoro. La Val di Cornia ha bisogno di ben altro slancio innovativo. Sono necessari elementi più incisivi e soprattutto è necessaria la ricostituzione dell’ufficio comprensoriale di piano, dove ognuna delle nostre amministrazioni comunali deve impegnare.

Poi – aggiunge – una volta ricostituito questo ufficio si dovrà rapidamente procedere (entro l’autunno) alla rivisitazione dei regolamenti edilizi e definirne la semplificazione utilizzando gli elementi di consultazione delle categorie sociale e dei cittadini, ma soprattutto, si dovrà pensare alla modifica degli strumenti urbanistici che regolano la pianificazione in Val di Cornia, anche alla luce delle importanti modifiche di pianificazione territoriale intraprese dalla Regione Toscana. Farlo insieme, rafforzare gli aspetti del coordinamento e dando quella spinta innovatrice che la nostra epoca richiede, tenendo sempre come faro il rispetto del delicato equilibrio ambientale che caratterizza la nostra area».

Il Tirreno 26.8.2014

Print Friendly, PDF & Email
No tags for this post.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.