Attuale »

4 Dicembre 2019 – 09:42 |

Certo non nella zona di protezione speciale delle Alpi Apuane.
L’Amministrazione comunale di Massa ha recentemente annunciato di voler riaprire ben sette cave di marmo, incurante di critiche e perplessità.

Tags: Cave

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Documenti, iniziative

Tempo di bilanci

Inserito da il 1 Gennaio 2014 – 10:142 Commenti

Tutti gli anni la domanda: serve ancora dopo tanti anni il ComitatoperCampiglia?

Potrebbe sembrare che ormai ha fatto il suo tempo ma, guardando indietro anche a quel 2013 che si è concluso, sembrerebbe proprio di no.

Un occhio super partes sui vari problemi e le beghe politiche dei vari comuni può permettersi azioni che neanche le opposizioni a volte riescono a fare. Diciamo anche che i comitati sono di moda  ma per necessità quasi sempre  perché, non condizionati dai cosiddetti poteri forti , politici, economici ecc ecc. , possono affrontare molti problemi.

Il tema delle cave per esempio , in Val di Cornia, ma sopratttutto a Campiglia, ha visto il CxC in prima fila nei rapporti con Regione e Provincia, così per il Nuovo Piano Paesaggistico Regionale. Più difficile rimane sempre il rapporto con la soprintendenza di Pisa e quella archeologica di Firenze , veri e propri “convitati di pietra” !

Se negli anni passati, proprio per questa attenzione al territorio anche fuori dalle mura comunali, la battaglia si è concentrata sulle possibili speculazioni edilizie di Baratti e Rimigliano, l’ultimo anno il comitato è stato coinvolto nella vicenda del Paradù (ex Club Med) a Castagneto Carducci.

Anche le piccole grandi cose del Borgo di Campiglia sono state tenute sotto controllo dal degrado della Rocca, al crollo della lapide del pozzo cinquecentesco.

Lo scopo è sempre quello di migliorare  un territorio e un paese amato, rendendone anche un’immagine positiva come nel video del le opere di Carlo Guarnieri, ora nel Museo del Palazzo Pretorio, o in quello sul passato del paese.

Restano aperti i problemi della RTA alla Fonte di Sotto e la lottizzazione industriale alle Lavoriere che furono la causa della nascita del Comitato : il pericolo che si realizzino resta comunque alto visto che il nuovo regolamento urbanistico le prevede ancora , che le lottizzazioni scadranno solo nel 2015 e che in altri casi l’amministrazioni ha concesso proroghe continue.

Ci sono grati soprattutto i nostri soci non residenti (la maggioranza) che non possono interloquire nei vari problemi, che vengono  considerati esclusivamente come contribuenti e non come i nuovi cittadini del paese.

Grazie a tutti loro e a chi mette il suo impegno

con l’augurio di un felice 2014

ComitatoperCampiglia

Campiglia CxC

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti »

  • piero lisini ha detto:

    Sono un campigliese che (ahimé..e “gioco forza”) abita a Suvereto da molti anni. Laureato in storia contemporanea, ho dedicato la mia tesi al degrado di Campiglia dovuto (a parer mio) alle cattive amministrazioni di questi ultimi decenni. Vorrei, senza rendere troppo pubblica la cosa,”dialogare” o, al limite, incontrare il presidente del Comitato per consegnargli una copia della tesi che (mi sembra) affronti tutte (o in gran parte)le “storture” che denunciate da tempo. In poche parole..sarei dei vostri, ecco !!!

  • Simona L.G. ha detto:

    grazie Piero,
    sarà un piacere incontrarci.
    Con tanti auguri per un 2014 almeno decente…
    Simona Lecchini Giovannoni

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.