Attuale »

14 Novembre 2019 – 13:23 |

Rilasciata dal Comune l’autorizzazione alla società per completare l’estrazione di poco meno di 3 milioni di metri cubi di materiale.
Altri tre anni per mettersi in pari. È la proroga concessa dal Comune di Campiglia Marittima a Sales Spa per …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Varie

A Campiglia sono trasparenti solo gli elettori?

Inserito da il 25 Ottobre 2013 – 10:00Nessun Commento

L’editoriale di Giuseppe Trinchini su Corriere Etrusco  “numero 29″ del 25 ottobre 2013:

La bussola della trasparenza consente alle pubbliche amministrazioni e ai cittadini di utilizzare strumenti per l’analisi ed il monitoraggio dei siti web. Il principale obiettivo è di accompagnare le amministrazioni, anche attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini, nel miglioramento continuo della qualità delle informazioni on-line e dei servizi digitali.

Dal 20 aprile 2013 è in vigore il decreto legislativo n.33 /2013 sul “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”. A tal fine il Dipartimento della Funzione pubblica ha elaborato una nuova versione della Bussola della Trasparenza in modo da accompagnare le amministrazioni nell’adeguamento delle strutture dei siti web a partire dall’allegato A del Decreto legislativo n.33/2013.

Questa iniziativa, in linea con i principi dell’Open Government, può essere testata da tutti i cittadini sul sito http://magellanopa.it/bussola/ ed in particolare mira a rafforzare la trasparenza, la partecipazione e la responsabilità delle pubbliche amministrazioni.

Ma come siamo messi qui in Val di Cornia? Un vero disastro.

Campiglia M.ma (ma anche Sassetta seppur gli interessi in gioco sul territorio sono agli antipodi) si attesta ad un deludente ultimo posto, con nessuno di tali indicatori rispettati. Eppure sono ben 65. La giunta comunale e il Sindaco non hanno adeguato il sito al nuovo decreto e i dati fotografano l’immagine di una giunta che non diffonde ai cittadini le proprie decisioni. Tutto questo è stato confermato anche dai risultati elettorali del recente referendum sulla fusione, al quale i cittadini di Campiglia e Venturina hanno risposto disertando in massa le urne, dove si sono recati solo il 26% degli aventi diritto.

Al secondo posto Suvereto che ottempera a due su 65 indicatori. Piombino e San Vincenzo “fanno meglio” e con un misero 4,65 % ottemperano a ben tre indicatori su 65.

Questa situazione è già stata denunciata dal Comitato per Campiglia alla Presidenza della Regione Toscana e al Garante Regionale della Comunicazione perché, alla luce della stessa legge regionale 9/2013, si provveda ad eliminare queste limitazioni improprie al diritto di accesso. Speriamo quindi che sul versante web la Val di Cornia quanto prima esca dallo “zero” in trasparenza.

Giuseppe Trinchini

Print Friendly, PDF & Email
No tags for this post.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.