Attuale »

26 Marzo 2020 – 08:58 | Un commento

Camerini: « Un progetto ambizioso per traghettare il nostro patrimonio millenario nel futuro»
Presto una mediateca digitale per conoscere la storia di Campiglia Marittima: un progetto senza costi, ideato e curato dall’assessore alla Cultura Gianluca Camerini.

Tags: …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

“Deludenti i lavori nella piazza della Stazione”

Inserito da il 28 Aprile 2013 – 09:31Nessun Commento

Anche la consigliere provinciale Pdl Maila Landi critica l’intervento del Comune
«La riqualificazione della Stazione non sembra come rispettare le aspettative». Il consigliere provinciale Pdl Maida Landi è critica – come lo era stato il Comitato per Campiglia – in merito ai lavori che stanno terminando alla stazione ferroviaria. «La è il riferimento per tutta la Val di Cornia, lo snodo principale e il trampolino per l’Elba e come tale rappresenta il vero punto di accoglienza valido per tutto il territorio. I lavori della cosiddetta “riqualificazione” stanno per concludersi ma a giudicare da quello che si vede il risultato non sarà quello che la maggioranza dei cittadini si aspettava.

Il suo principale viale di accesso rimane stretto come in una morsa, da un lato dalla ferrovia, dall’altro dalla superstrada e da una serie di capannoni che lo soffocano e, almeno per il momento, è privo di qualsiasi alberatura. Spazi verdi, di cui non doveva essere fatta economia in una stazione che ambisce a chiamarsi Venturina Terme, restano una mera ambizione. Ormai quel che è fatto è fatto e non ci resta che auspicare un arredo di tutto rispetto, magari con l’aiuto di un logo valido per tutti i prodotti dell’agroalimentare e di altre peculiarità ma anche di un punto di informazioni turistiche che insieme ad un internet point e ad altri servizi essenziali diano al viaggiatore risposte utili alle sue aspettative. Il cane Lampo andrebbe rivalutato e proposto meglio.

Lampo non è stato il solo cane a dare testimonianza di fedeltà ma altri paesi hanno saputo dimostrare meglio la loro riconoscenza all’amico dell’uomo veicolando all’esterno le “storie” vissute. Noi ne abbiamo posto la sua statua quasi in un angolo, comunque nascosta alla gran massa dei viaggiatori. Tante cose vanno riviste, prima tra tutte l’igiene e la pulizia. Le stazioni non sono deputate al solo benvenuto ma anche all’arrivederci, l’ultima immagine spesso è anche l’ultima a sbiadire».

La Nazione 28.4.2013

Leggi anche:
Più brutto e più inutile non si può – Comunicato CxC 23.4.2013

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.