Attuale »

23 Giugno 2020 – 07:57 |

Il bilancio iniziale di Sostratos a cui fa capo la campagna avviata il 15 giugno. «Le premesse sono ottime, sia per il saggio al Mausoleo che alla Pulledraia».
«Importanti evidenze archeologiche scoperte già nei primi giorni di …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Cultura, storia

Allagamenti e danni, il Museo del lavoro a rischio

Inserito da il 10 Ottobre 2012 – 13:30Nessun Commento

Situazione sempre più precaria per il museo del lavoro. In occasione delle recenti, abbondanti piogge, l’acqua è filtrata all’interno del padiglione della fiera che ospita il museo non solo attraverso il tetto, bisognoso di rifacimento, ma anche dalle porte.

Era stata ventilata recentemente la possibilità di spostare gli attrezzi del museo in località Lanzi, nella zona di Madonna di Fucinaia, nella sede del parco archeominerario, ma questo non è più possibile perché l’area è ora occupata da dei materiali di interesse archeologico.

La sede del museo quindi al momento rimarrà nel padiglione della fiera. Intanto, è stato presentato il progetto di riqualificazione del museo da parte del gruppo di ricerca dell’Università di Siena e Firenze. La prospettiva di una valorizzazione degli attrezzi non suscita l’entusiasmo di uno dei padri del museo, Coraldo Cavicchi: «Ovvio che, se prima non si trova il modo di salvare gli attrezzi che galleggiano nell’acqua e sono in procinto di farlo per tutto l’inverno – afferma – ci sarà ben poco da valorizzare. Spero che i cittadini facciano sentire la loro voce».
(f.r.) Il Tirreno 10.10.2012

Print Friendly, PDF & Email
No tags for this post.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.