Attuale »

28 Gennaio 2020 – 17:50 |

Presentata dai consiglieri comunali Nicola Bertini e Sara Gabrielli:

Tags: Centro storico

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Baratti, ultimi ritocchi ai sacconi però l’erosione incombe

Inserito da il 8 Luglio 2012 – 13:27Nessun Commento

Ancora bloccati in Provincia i soldi necessari per il ripascimento di nonostante sia stata individuata anche la sabbia adatta per l’operazione.
Dieci giorni e la nuova linea di costa coi moduli di geotessuto, che va dagli scavi prossimi al Casone fino alla fonte sul muro del porto, sarà pronta. «Si sta lavorando – dice l’assessore all’ambiente, Marco Chiarei – per la viminata e la tamponatura. Si posiziona una piccola staccionata, per poi riempire ogni spazio con la terra pure tra un maxi sacco e l’altro. Tutto per limitare l’aggressione del mare».

A protezione della falesia dall’erosione. Non mancherà la manutenzione dei moduli, ma ci sono già i cartelli per far presente che non va piantato l’ombrellone sul geotessuto (c’è chi c’ha provato). «I moduli – aggiunge Chiarei – non limitano la fruizione della spiaggia. Anzi, c’è un solo sacco in mare, lato porto, proprio per lasciare una discesa libera senza interrompere la protezione. Sui moduli si può mettere l’asciugamano e basta. Ora staremo a vedere se si copriranno di posidonia, come si integreranno nell’ambiente».

C’è a chi non piacciono… «Non importa – prosegue – era l’unica scelta possibile. La Regione è soddisfatta, a fine mese faremo una specie di inaugurazione con la Provincia. Baratti servirà da esempio per interventi d’emergenza simili per metodologia». «Già in questi mesi – sottolinea l’assessore – abbiamo raccolto documentazione fotografica per testimoniare come, nelle varie condizioni di mare, ora la spiaggia regge».

Per chi frequenta Baratti, resta un colpo al cuore vedere una parte del golfo dove resiste un fazzoletto di spiaggia che si allarga verso la pineta; ma altrove la scomparsa della sabbia è evidente. Il problema è che la Provincia, che ha terminato i suoi iter amministrativi per gli interventi su Baratti, temporeggia. Già destinati, ma surgelati, 2,5 milioni dal 2001 in due trance: i canaloni subacquei (di sassi) e un mini ripascimento pilota, per il primo milione; poi il ripascimento vero (secondo stralcio, da cui sono stati prelevati i 420mila euro per i sacconi). Ora che il Comune ha trovato una sabbia valida dalla cava Rondelli di Follonica (ne sono stati riempiti i moduli perché, se se ne rompe uno, può liberarsi in natura), non si capisce cos’è che frena ancora. La Provincia promette bando dopo l’estate e appalto entro l’anno: speriamo , stavolta, sia la verità.
Cecilia Cecchi – Il Tirreno 8.7.2012

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.