Attuale »

4 Dicembre 2019 – 09:42 |

Certo non nella zona di protezione speciale delle Alpi Apuane.
L’Amministrazione comunale di Massa ha recentemente annunciato di voler riaprire ben sette cave di marmo, incurante di critiche e perplessità.

Tags: Cave

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Varie

San Vincenzo: Forse non tutti sanno che… (16)

Inserito da il 18 Marzo 2012 – 18:58Nessun Commento

Ma quale Pd?
Il Comune di San Vincenzo è il Comune toscano di centrosinistra che ha, nella Giunta, meno assessori di radici politiche appartenenti al centrosinistra.

Tra i sette (sindaco compreso), gli unici ad aver fatto la trafila Pci-Pds-Ds-Pd sono il sindaco Michele Biagi (ex commerciante, il cui padre fu assessore allo sport) e l’assessore all’urbanistica e al porto Alessandro detto Massimo Bandini (vecchio membro Fgci, dipendente Coop, ex segretario del PdS e del Pd locali).

Gli altri sono: Massimo Nannelli, assessore al turismo, nel 2004 candidato sindaco per il PdL; Fabio Camerini, vicesindaco e assessore alla scuola e alla cultura, ex PSI, ex Forza Italia, ex gruppo misto dal 2001 al 2002, lista “I Democratici” di Arturo Parisi dal 2002 al 2004, per due mesi vicino al Forum, poi nella Margherita a sostegno di Biagi dal 2004 al 2006, poi gruppo autonomo per tutto il 2006, infine ancora nella Maggioranza attraverso Margherita e PD dal 2007; Franco Guidoni, assessore al bilancio, ex gruppo autonomo; Elisa Cecchini, entrata come indipendente, avvocato e responsabile Siae, ora nel Pd, e Sara Tognoni, insegnante elementare (Pd), paiono i due assessori dal passato e dal presente più limpido all’interno della Giunta. Tutti assessori, questi, non eletti dai cittadini, ma nominati dal sindaco.

Ma non ci si ferma qui. Se diamo un’occhiata alla dirigenza Pd San Vincenzo e Val di Cornia-Elba, troviamo Paolo Foti, ex coordinatore provinciale di Forza Italia e del PdL, più volte candidato sindaco per Forza Italia. Nel 2006 passò dal partito di Berlusconi alla Margherita senza tappe intermedie, ora responsabile regionale Pd nel settore turismo, nel direttivo del Pd sanvincenzino e del Pd di zona, grande amico di Matteo Tortolini, che ha fatto eleggere in consiglio regionale grazie ad una campagna che gli ha portato, solo a San Vincenzo, ben 1400 voti.

Non ci si ferma qui. Del direttivo Pd fa parte l’agente immobiliare Livio Cristiani, tra i più potenti, nel suo settore, dell’intera zona, ex DC. Piero Del Chierico, del direttivo Pd Val di Cornia- Elba, ex di Pci e Pds. Fabio Pellegrini, dipendente Coop, attuale segretario del Pd locale; e altri e altre dipendenti Coop, tutti nel direttivo locale del Pd ecc. Secondo voi, perché proprio San Vincenzo è per antonomasia la terra del mattone, dei ripensamenti politici improvvisi, delle colate incredibili di cemento, ecc. ecc. ecc.? Ci sarà qualcosa che non quadra oppure no?

Vostro,

Nello Rava

Print Friendly, PDF & Email
No tags for this post.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.