Attuale »

18 Settembre 2020 – 21:01 |

PROTOCOLLO DI INTESA PER IL RECUPERO E LO SVILUPPO DEL PATRIMONIO AMBIENTALE, INDUSTRIALE, ARCHEOLOGICO E CULTURALE DELL’AREA MONTE CALVI, CAMPIGLIA M.ma
Nell’incontro pubblico di lunedì 14 settembre, il sindaco di Campiglia, d.ssa Ticciati, ha illustrato i …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Risposta del presidente della Regione Enrico Rossi all’allarme lanciato dal Comitato sul ” restauro” della spiaggia di Rimigliano

Inserito da il 16 Febbraio 2012 – 19:44Nessun Commento

Cari componenti il Comitato,

ho letto la mail che mi avete indirizzato relativamente alla spiaggia di e vi rispondo dicendo che l’intervento di recupero dei sistemi dunali nel Comune di San Vincenzo rientra tra quelli previsti nel programma regionale di interventi di recupero e riequilibrio del litorale approvato con una delibera del Consiglio Regionale del 2003 ed è finanziato con fondi regionali.  

Il tratto di costa in questione è caratterizzato da un sistema dunale di pregio dal punto di vista ambientale con una significativa funzione anche in termini di protezione dai fenomeni di erosione.
L’obiettivo dell’intervento è quello di preservare in buono stato il sistema dunale procedendo al ripristino e consolidamento della duna nei tratti critici ed alla sua protezione dalle azioni esterne sia di tipo atmosferico come il vento e il moto ondoso sia di tipo antropico.

Nello specifico le scelte progettuali sono state sviluppate dalla Provincia di Livorno in qualità di soggetto attuatore dell’intervento che, tuttavia, rispettando le indicazioni del programma di interventi regionale, ha previsto l’utilizzo di tecniche di ingegneria naturalistica che    garantiscono il minor impatto ambientale possibile.

Il progetto comprende anche la diminuzione dei varchi di accesso attraverso le dune, la loro segnalazione mediante pannellistica informativa e di divieto per indurre comportamenti più rispettosi delle dinamiche naturali.
Peraltro l’intervento è oggetto di uno specifico monitoraggio da parte della Regione.

Ritengo quindi che non si tratti di alcun “massacro” di una splendida spiaggia, quanto invece del tentativo di salguardarla.

Vi ringrazio per avermi scritto e vi invio i miei più cordiali saluti,

Enrico Rossi

Rimigliano: spaventose proposte della Provincia per contrastare il fenomeno erosivo 13.2.2012

Sulla stampa:

Rossi rassicura su Rimigliano
Ma il Comitato: «Venga a vedere»

L’INTERVENTO di recupero della spiaggia di Rimigliano «non è un massacro ma un tentativo di salvaguardarla». Lo ha detto il presidente della Regione Enrico Rossi, rispondendo al Comitato per Campiglia, che aveva sollevato il problema evidenziando come il progetto rischi di compromettere la fruibilità dell’area. Per questo il Comitato invita il governatore a Rimigliano per un sopralluogo e a controllare di persona cosa potrebbe accadere.
«L’intervento di recupero dei sistemi dunali nel Comune di San Vincenzo rientra tra quelli previsti nel programma regionale approvato nel 2003 ed è finanziato con fondi regionali – scrive Rossi – l’obiettivo è quello di preservare in buono stato il sistema dunale procedendo al ripristino e consolidamento della duna nei tratti critici ed alla sua protezione dalle azioni esterne.

NELLO SPECIFICO le scelte progettuali sono state sviluppate dalla Provincia di Livorno in qualità di soggetto attuatore che, tuttavia, rispettando le indicazioni del programma di interventi regionale, ha previsto l’utilizzo di tecniche di ingegneria naturalistica che garantiscono il minor impatto ambientale possibile. Il progetto comprende anche la diminuzione dei varchi di accesso attraverso le dune, e divieti per indurre comportamenti più rispettosi delle dinamiche naturali». Il presidente del Comitato Alberto Primi nel ringraziare il governatore Rossi spiega che «in linea di principio la riduzione degli accessi al mare può essere condivisibile, quello che riteniamo disastrosa è la realizzazione di chilometri di ammassi di pali e rami trattenuti da cordami legati a pali infissi nell’arenile.

QUESTA specifica proposta tecnica di ingegneria naturalistica non ha minimamente tenuto conto degli aspetti di tutela del paesaggio e quindi oltre che, fino a prova contraria, sembrare inutile è anche sicuramente inadatta ad un patrimonio paesaggistico importante come quello di Rimigliano. Quello di cui che soffre Rimigliano è una endemica mancanza di manutenzione.

SAREBBE una ottima cosa se potesse vedere di persona sul luogo la situazione attuale e a quali rischi può andare incontro la realizzazione delle opere così come sono state previste».
La Nazione 18.2.2012

«Dune di Rimigliano, il piano antierosione è un’ottima risposta»
Il presidente della Regione Enrico Rossi ha risposto alla lettera inviatagli via e-mail giorni fa dal Comitato per Campiglia. Il comitato aveva definito il piano antierosione per la spiaggia di Rimigliano approvato dalla Provincia come «il massacro» dell’arenile. Per Rossi, invece, si tratterebbe di un piano ottimale per la salvaguardia di quella che definisce una «splendida spiaggia».

«L’intervento di recupero dei sistemi dunali nel comune di San Vincenzo – scrive Rossi al Comitato – rientra tra quelli previsti nel programma regionale di interventi di recupero e riequilibrio del litorale approvato con una delibera del consiglio regionale del 2003 ed è finanziato con fondi regionali. Il tratto di costa in questione è caratterizzato da un sistema dunale di pregio dal punto di vista ambientale, con una significativa funzione anche in termini di protezione dai fenomeni di erosione.

L’obiettivo dell’intervento – prosegue la risposta del presidente della Regione – è quello di preservare in buono stato il sistema dunale, procedendo al ripristino e consolidamento della duna nei tratti critici ed alla sua protezione dalle azioni esterne sia di tipo atmosferico, come il vento e il moto ondoso, sia di tipo antropico».

Rossi ha fatto sapere al Comitato che il progetto, che prevedrebbe tecniche di ingegneria naturalistica che garantirebbero il minor impatto ambientale, sarà monitorato dalla Regione. «Nello specifico – spiega Rossi nella sua risposta al Comitato – le scelte progettuali sono state sviluppate dalla Provincia di Livorno in qualità di soggetto attuatore dell’intervento che, tuttavia, rispettando le indicazioni del programma di interventi regionale, ha previsto l’utilizzo di tecniche di ingegneria naturalistica che garantiscono il minor impatto ambientale possibile.

Il progetto – aggiunge – comprende anche la diminuzione dei varchi di accesso attraverso le dune, la loro segnalazione mediante pannellistica informativa e di divieto per indurre comportamenti più rispettosi delle dinamiche naturali. Peraltro l’intervento è oggetto di uno specifico monitoraggio da parte della Regione. Ritengo quindi – conclude Enrico Rossi – che non si tratti di alcun massacro di una splendida spiaggia, quanto invece del tentativo di salvaguardarla». Il progetto per il sistema dunale è previsto nel programma di interventi che la Regione ha pianificato in una delibera risalente al 2001. Dopo oltre 10 anni, quindi, anche la costa di Rimigliano si è arrivati alla partenza dell’operazione di competenza della Provincia.
Paolo Federighi – Il Tirreno 18.2.2012

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.