Attuale »

18 Settembre 2020 – 21:01 |

PROTOCOLLO DI INTESA PER IL RECUPERO E LO SVILUPPO DEL PATRIMONIO AMBIENTALE, INDUSTRIALE, ARCHEOLOGICO E CULTURALE DELL’AREA MONTE CALVI, CAMPIGLIA M.ma
Nell’incontro pubblico di lunedì 14 settembre, il sindaco di Campiglia, d.ssa Ticciati, ha illustrato i …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Campiglia, tre parchi tutti nuovi e più godibili dai cittadini

Inserito da il 28 Gennaio 2012 – 13:31Nessun Commento

Nella sala conferenze Sefi, una partecipata assemblea pubblica per la presentazione del progetto preliminare per la riqualificazione di tre aree verdi a Campiglia: Tufaia, piazza Firenze e . Dopo una breve introduzione del sindaco Soffriti, l’assessore all’urbanistica Gianfranco Benedettini ha ripercorso la storia dei tre pubblici con il supporto di numerose diapositive. «Il progetto tiene conto dei valori storici, culturali, naturali, morfologici ed estetici del territorio considerato – ha spiegato l’architetto progettista, Silvia Ruzziconi – L’obiettivo è quello di tutelare e valorizzare le aree verdi».

Trasformazione, adattamento, metamorfosi sono le parole chiave di questo incontro. «L’intento è riqualificare sia da un punto di vista funzionale sia vegetazionale il parco della Fonte di Sotto, pineta pubblica collocata appena fuori il centro abitato di Campiglia – spiega l’architetto progettista, Elena Lo Re – La pineta, in pessime condizioni, verrà liberata gradualmente dalla presenza di tutti i pini, che rappresentano un vero e proprio pericolo per la sicurezza pubblica. Successivamente verranno impiantate nuove specie arboree. L’idea progettuale è quella di un unico grande spazio adibito a manifestazioni. Si è pensato alla realizzazione di rampe, di aree picnic attrezzate con barbecue, di un giardino botanico-didattico e infine alla ripulitura dell’area dell’acquedotto».

Il secondo progetto presentato è stato quello relativo al parco della Tufaia a Venturina, acquistato dal Comune circa un anno fa. «La grande estensione del parco, l’assenza di sorveglianza ha reso, in passato, l’area scenario di numerosi atti vandalici – racconta Silvia Ruzziconi – Da qui l’intenzione di installare cancelli elettrici per impedirne l’accesso durante la notte. L’idea è anche quella di rinnovare la sua identità di svago, gioco e relax e di creare un connubio tra storia e modernità. Il parco è stato infatti chiamato “Parco dei tre mulini“ e tutti gli spazi sono stati concepiti in forma circolare in memoria della vecchia tradizione molitoria». Tre i poli principali dell’area: l’anfiteatro, il campo basket e la piazza principale.

Infine la realizzazione di un parco bionergetico nell’area dell’attuale piazza Firenze. «Il giardino bionergetico verrà realizzato con l’intento di ottenere particolari benefici salutari per i cittadini grazie all’interazione tra l’elettromagnetismo delle piante e quello del luogo – spiega Elena Lo Re – Il progetto prevede il mantenimento delle pista di pattinaggio e la realizzazione di un palco fisso e di tre vasche basse in pietra con acqua».
Serena Insero – Il Tirreno 28.01.2012

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.