Attuale »

19 Luglio 2020 – 13:30 |

Ultimati i lavori nella parte esterna della stazione, dotata di una nuova pensilina di vetro e acciaio sul lato piazza. Si trattava dell’ultimo intervento che ha così completato la riqualificazione, di circa cinque milioni di …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

L’assessore Bandini: «Gli atti sulla Tenuta di Rimigliano sono stati inviati alla Regione»

Inserito da il 5 Gennaio 2012 – 13:30Nessun Commento

Gli atti relativi alla variante al regolamento urbanistico per la Tenuta di , approvata in consiglio comunale il 3 ottobre scorso dopo 7 ore di discussione, sono stati inviati alla Regione Toscana dal Comune di San Vincenzo lo scorso 20 dicembre, e saranno pubblicati sul Burt (Bollettino ufficiale Regione Toscana) l’11 gennaio prossimo. È quanto fa sapere l’assessore all’urbanistica del Comune di San Vincenzo Alessandro Bandini.

«Ho appena avuto conferma – ci ha detto al telefono – dal dirigente dell’area servizi per il territorio Andrea Filippi e dall’architetto Laura Dell’Agnello che gli atti sono stati inviati il 20 dicembre e saranno pubblicati sul Burt l’11 gennaio». In questi ultimi giorni, l’assessore regionale all’urbanistica e all’assetto del territorio Anna Marson, aveva assicurato che al 30 dicembre non era giunto in Regione nessun atto dal Comune di San Vincenzo.

È possibile che, visto il periodo di festività, gli atti arrivino in questi giorni. Solo dal momento in cui gli atti saranno pubblicati sul Burt, come ha ricordato anche la stessa Marson, la variante approvata lo scorso 3 ottobre in consiglio comunale avrà efficacia.

Il progetto riguarda l’edificazione di oltre 100 appartamenti e la costruzione di un albergo da 6.000 metri quadrati all’interno della Tenuta di 560 ettari, che fu dei Della Gherardesca e, a cavallo fra gli anni’90 e il 2000, dei Tanzi; fu acquisita poi nel 2003 dalla società Poggettino, cordata composta dagli imprenditori Berrighi, Antinori, Falck e Pecci.
P.F. Il Tirreno 5.1.2012

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.