Attuale »

4 Dicembre 2019 – 09:42 |

Certo non nella zona di protezione speciale delle Alpi Apuane.
L’Amministrazione comunale di Massa ha recentemente annunciato di voler riaprire ben sette cave di marmo, incurante di critiche e perplessità.

Tags: Cave

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Bertini: «La mozione su Rimigliano dimostra che il Pd è rimasto solo e perde»

Inserito da il 9 Dicembre 2011 – 09:492 Commenti

Nel ringraziare Bandini che ci propone “la verità”, vorremmo evidenziare un aspetto trascurato dall’Assessore. In Regione è rimasto il solo PD a pensarla come lui. La coalizione che un anno fa vinse le elezioni regionali s’è dissolta su un argomento di grande importanza e persino a partire da una mozione presentata da destra.
Sappiamo ormai bene che il piano approvato dall’Amministrazione permette la demolizione senza fedele ricostruzione persino dei poderi presenti nella Tenuta, sappiamo perfettamente che realizzare accrocchi d’appartamenti attorno ai poderi significa lottizzare quel tratto di costa, sappiamo perfettamente che il piano è stato creato pensando all’edilizia e non all’agricoltura.
Non è ormai solo il Forum del Centrosinistra a saperlo, Tutte le forze rappresentate il Consiglio Regionale, Pd escluso, se ne sono accorte.

Il segnale chiaro che i Comuni non possono più ignorare è che sui beni paesaggistici di tale rilevanza non si devono applicare le logiche della speculazione che hanno impoverito economia e paesaggio.

Il voto sulla mozione del PDL ha dimostrato che o le Amministrazioni lo capiscono con le buone o si arriverà allo scontro istituzionale. L’Assessore sanvincenzino farebbe bene, anziché ripetere il solito stornello, a prendere atto della bocciatura del piano e a predisporne uno nuovo che parta da altri principi guida.

Se non lo vuol fare per il nostro territorio lo faccia almeno per togliere il PD regionale da un pericoloso isolamento politico.

Nicola Bertini
Per il Forum del Centrosinistra per San Vincenzo

Sulla stampa:

La “questione »: una storia infinita. Dopo la mozione approvata in consiglio regionale sulla necessità di una verifica approfondita del progetto, ieri, abbiamo dato giustamente spazio ad un intervento dell’assessore all’urbanistica sanvincenzino Massimo Bandini, che replica sottolineando come a « si recupera, non si demolisce» e che quanto affermato dal nostro giornale è incontestabile ma le parole usate dalla mozione lasciano spazio a considerazioni errate.

Oggi, ospitiamo un’altra voce, quella di Nicola Bertini, (Forum del Centrosinistra) e non poteva essere altrimenti visto che è stata, a livello locale, quella che da sempre ha sollevato forte opposizione a quanto deliberato dalla «Giunta Biagi». «Nel ringraziare Bandini che ci propone «la verità» — attacca provocatoriamente Bertini — vorremmo evidenziare un aspetto trascurato dall’assessore. In Regione è rimasto il solo Pd a pensarla come lui. La coalizione che un anno fa vinse le elezioni regionali s’è dissolta su un argomento di grande importanza e persino a partire da una mozione presentata da destra.

Sappiamo ormai bene — continua Bertini — che il piano approvato dall’Amministrazione permette la demolizione senza fedele ricostruzione persino dei poderi presenti nella Tenuta, sappiamo perfettamente che realizzare accrocchi d’appartamenti attorno ai poderi significa lottizzare quel tratto di costa, sappiamo perfettamente che il piano è stato creato pensando all’edilizia e non all’agricoltura. Non è ormai solo il Forum del Centrosinistra a saperlo. Tutte le forze rappresentate in Consiglio Regionale, Pd escluso, se ne sono accorte.

Il segnale chiaro che i Comuni non possono più ignorare è che sui beni paesaggistici di tale rilevanza non si devono applicare le logiche della speculazione che hanno impoverito economia e paesaggio. Il voto sulla mozione del Pdl ha dimostrato che o le Amministrazioni lo capiscono con le buone o si arriverà allo scontro istituzionale.

L’assessore sanvincenzino farebbe bene, anziché ripetere il solito stornello, a prendere atto della bocciatura del piano e a predisporne uno nuovo che parta da altri principi guida. Se non lo vuol fare per il nostro territorio —chiude Nicola Bertini – lo faccia almeno per togliere il Pd regionale da un pericoloso isolamento politico».
Piero Bientinesi – La Nazione

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti »

  • vecchio iscritto PD ha detto:

    Ma che tristezza vedere il mio PD sempre più’ lontano dalla gente e arroccato su posizioni ormai fuori dai tempi. Difendere la casta dell’amministrazione di San Vincenzo emblema della devastazione del territorio e di regimi che dispensano favori ai potenti e al malaffare locale e’ davvero triste. Del resto un governatore Rossi che segue Tortolini evidenzia la ‘pochezza’ del PD in Regione.

  • Bastian Contrario ha detto:

    In Val di Cornia come in Val di Susa gli interessi particolari di pochi sono più forti della volontà popolare. Ritengo che la risposta debba passare dalle chiacchiere alla piazza. San Vincenzini svegliatevi,credete davvero che votare una parte o l’altra faccia la differenza? Mandiamoli si a casa ma a calci ner culo!!!!

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.