Attuale »

10 Dicembre 2019 – 09:45 |

Al porticciolo di Baratti è in corso la realizzazione di nuove rimesse per attività di nautica da diporto.
Tutto ciò risale al caso del Piano Particolareggiato di Baratti e Populonia che il Comune fece redigere nel …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Replica dell’assessore Bandini: «A Rimigliano si recupera, non si demolisce niente»

Inserito da il 8 Dicembre 2011 – 09:36Nessun Commento

Come era facile prevedere la notizia della mozione su approvata in consiglio regionale ha provocato una immediata reazione da parte dell’amministrazione comunale di san Vincenzo. L’assessore all’urbanistica Alessandro Bandini, interviene a proposito dell’articolo «La maggioranza va sotto in Regione». Bandini afferma che quanto riportato dal nostro giornale è incontestabile, ma «il testo della mozione del PDL è un pretesto che fa spazio a considerazioni errate, infondate. Sembra così rivelarsi l’obiettivo vero della mozione: ripetere dati e aspetti inesistenticonvinti che le cose più volte si ripetono, più divengono vere. Al contrario a Rimigliano».

Bandini spiega che il progetto non prevede quelle che si afferma nella mozione del Pdl: «Non si demolisce, ma si recupera, non saranno 180 le residenze, non ci sarà il golf a 18 buche. Non si lottizza un tratto di costa. La verità, per la quale non c’è stato imbarazzo a rispondere alle osservazioni e non ci sarà imbarazzo nel rappresentarla in ogni occasione possibile, è che in 560 ettari di territorio su cui si applica un’ invariante agricola, si inserisce un sistema residenziale determinato dal recupero di volumetrie esistenti, si vedranno 3400 mq dati da annessi agricoli che potranno essere recuperati solo mantenendo quella destinazione, e infine in quel contesto si realizzerà una struttura di ospitalità turistica che non occuperà più di 6000 mq.».

«La realizzazione di questo richiede esplicitamente la determinazione di un Piano Aziendale di Miglioramento Agricolo Ambientale, quindi un concreto modo di vedere la conservazione del destino ambientale e di prevedere un’attività economica che la renda difendibile nel tempo. Questo per segnalare la differenza tra ciò di cui ci si affretta a parlare e quanto invece sarebbe bene conoscere ed aiutare ad affermarsi».
La Nazione 8.12.2011

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.