Attuale »

23 Maggio 2020 – 13:30 |

All’Università del Molise una tesi di laurea magistrale sui Parchi della Val di Cornia. Il 5 maggio si è laureata con lode in Management del turismo e dei beni culturali la dottoressa Manuela Silvestri, che …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

La Principessa sarà illuminata

Inserito da il 23 Novembre 2011 – 08:31Un commento

Entro pochi mesi la via della Principessa sarà dotata completamente di illuminazione pubblica: sono previsti 140 lampioni. Ci sarà anche un ampliamento della strada, lato monte, e la pista ciclabile verrà allungata fino al confine con il territorio del Comune di Piombino. Lo ha deliberato la giunta comunale. In effetti, questo intervento, rientra nel progetto integrato di valorizzazione dei beni ambientali della Val di Cornia, parco costiero di . Questa delibera, si inserisce quale variante in corso d’opera.

Il progetto, lo ricordiamo, prevede la realizzazione di una pista ciclabile e la conseguente regolamentazione dei parcheggi e della viabilità di servizio al parco tramite allargamento della carreggiata stradale; la realizzazione di nuova recinzione nei tratti esclusi dai precedenti interventi e sostituzione dei cancelli a tutti gli ingressi del parco; la predisposizione della canalizzazione e dei plinti per la pubblica illuminazione da completare con pali e corpi illuminanti; l’acquisto ed installazione di elementi di arredo e segnaletica quali panchine, tavoli pic-nic, cestini portarifiuti, portabici e bacheche. Nel corso dell’esecuzione di questo progetto, già ampiamente realizzato, lo ricordiamo, ha fatto discutere durante tutto il periodo estivo ed è ancora oggetto di esecuzione. Infatti, sono state valutate le scelte progettuali e quindi, sono state rilevate quattro problematiche che hanno determinato la «variante». la Soprintendenza ha vietato qualsiasi ampliamento verso il bosco della carreggiata e la collocazione di lampionidi altezza di 8-9 metri come ipotizzato nel progetto: i pali saranno al massimo di 5 metri in modo da rimanere sotto la chioma delle piante. Questa limitazione viene sulla base dei nuovi studi illuminotecnici predisposti e quindi, la necessità di aumentare il numero degli stessi dai previsti (da 107 a 140).

Poi, la necessità di eseguire delle riprese di asfalto sulla carreggiata dove sono stati rilevati danni a causa del normale deterioramento o a causa delle radici dei pini e la necessità di ampliare alcune zone della carreggiata lato monte, dove sono presenti slarghi per un più agevole parcheggio e la realizzazione di fermate bus. La posa in opera dei pali per l’illuminazione, sarà effettuato in con personale comunale così come la ricarica delle banchine stradali lato monte di via della Principessa. Tutto il progetto ha visto impegnare un totale di 600 mila euro.
Piero Bientinesi – La Nazione 23.11.2011

Print Friendly, PDF & Email

Un commento »

  • riccardo ha detto:

    Scusate ma con la crisi e le difficoltà economiche andiamo a spendere 600.000 euro per un’opera non urgente (a mio avviso anche inutile in quanto si va ad illuminare un bosco, la natura si illumina e si spenge da sola)indebitandosi INDEBITANDOSI ed incrementando le spese futute (manutenzione, bollettere ecc…)per poi mettere nuove tasse.
    Qui lasceremo alle generazione future solo debiti e mutui….NON CI SIAMO!!!

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.