Attuale »

4 Aprile 2021 – 11:09 |

L’associazione chiede di annullare la delibera consiliare. Il giudizio: «Ennesimo atto di urbanistica spezzatino».
Vent’anni. È il tempo che è servito per trovare il punto di caduta che ha portato all’adozione nel consiglio comunale di San Vincenzo …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

«Comprendo le critiche, ma il Comune lavora sodo» L’assessore Benedettini sulle fontane morte

Inserito da il 6 Novembre 2011 – 09:452 Commenti

«Le fontane che non buttano acqua sono tristi elementi dell’arredo urbano». Concorda con il presidente del Comitato per Campiglia, l’assessore Gianfranco Benedettini che replica ad Alberto Primi.
«Stiamo iniziando una discussione sul , penso che quello possa essere il momento per far vedere l’acqua della Fossa Calda, vera e propria ricchezza del nostro Comune. Faremo buttare le fontane. Certo, quella di Venturina è davvero brutta ma ce la siamo trovata in quel modo. Chissà chi la pensò così! Per il resto è la solita litania di sempre che, però, presenta un lato positivo: il Comitato per Campiglia mette da parte (penso solo per un giorno, ahimè) e torna ad occuparsi del luogo nel quale è nato. Non mi dispiace.

Il presidente del Comitato fa delle affermazioni offensive che gli rimando. Noi, a suo dire, non saremmo capaci “di progettare e di gestire gli spazi pubblici” e i casi “macroscopici”. Beh, sono convinto che amministrare un Comune sia cosa ben diversa dall’amministrare un Comitato, ancorché importante e numeroso, come quello diretto dal presidente. Prima di diventare assessore del Comune pensavo che, forse, ci volesse più decisione.

Dopo pochi giorni mi sono ricreduto. Non è facile avere a che fare con Asa, Asiu, Ferrovie, Telecom, istituzioni a noi simili, aziende private. Ciascuno “viaggia” per conto proprio e tutto riversa sul Comune. Dico ai cittadini che il loro sindaco (penso sia anche del presidente) si batte tutti i giorni contro questi “scogli” e non si tira indietro, neppure per prendere una boccata d’aria. Rossana Soffritti con la sua Giunta affrontano i “casi macroscopici” indicati nella lettera del presidente, quasi fossero il loro pane quotidiano. Il companatico è rappresentato dagli altri problemi, a decine e decine, e ciascuno diverso dall’altro. Oltretutto con pochi soldi e poco personale.

In cassa abbiamo cinque milioni di euro che non possiamo spendere e neppure lucrarci gli interessi. Un dipendente va in pensione e non possiamo sostituirlo. I cittadini debbono sapere tutto questo.
Noi vorremmo che i casi sollevati dal presidente fossero risolti. Sono grossi e necessitano di coinvolgimenti oltremodo faticosi. Richiedono interventi finanziari e legislativi che il Comune, da solo, non può assumersi. Non demordiamo, però. Lo diremo ai cittadini senza usare termini roboanti e offensivi. Quel che sta a cuore di tutti sta a cuore anche a noi».
La Nazione 6.11.2011

Le fontane morte di Campiglia… Lettera aperta del CxC al sindaco 3.11.2011

Print Friendly, PDF & Email
No tags for this post.

2 Commenti »

  • Simona L.G. ha detto:

    sono certa che Gianfranco Benedettini nella sua nuova veste di assessore all’urbanistica sarà un importante aiuto per il sindaco e per il lavoro dell’amministrazione sul territorio. Un occhio vigile e competente, soprattutto per la salvaguardia del passato di cui sentiamo la necessità.
    Proprio per la grande quantità di lavoro di altro tipo che grava sul sindaco e i tecnici è necessaria infatti una presa di distanza critica e una specifica competenza , soprattutto per le tracce lasciate dalla storia.
    E’ importante anche che l’assessore riconosca nell’azione del CxC una funzione di pungolo ( a suo parere a volte troppo aggressiva ) e di disinteressato lavoro per amore del territorio così come ha sempre dimostrato partecipando a tutti gli incontri pubblici del CxC.
    Ma se la frequente diversità di vedute e le frecciate fanno parte del gioco,appare meno chiaro un accenno di campanilismo nell’affermare che il Comitato si deve occupare di Campiglia e non , per esempio, di Rimigliano ( aggiungo io di Baratti), perché se è vero che il nome del comitato è restrittivo è anche vero che tutti noi dobbiamo considerare ‘ nostro’ tutto il territorio e il mare,intendendo proprio’nostro di noi’ e di tutti quelli che lo amano.

  • rosa ha detto:

    Non capisco come possa il sig. Benedettini, nella sua nuova divisa di assessore, utilizzare la sua rubrica su La Nazione per prendere la difesa dell’amministrazione di Campiglia. Conflitto di interesse patente. Scandaloso.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.