Attuale »

6 Luglio 2020 – 13:30 |

Trovata una tomba del II o I secolo a.C. Nella sepoltura un corredo di 15 pezzi tra cui spicca un anello in oro e granato. Lo scavo prosegue in zona Pulledraia.
Grande scoperta allo scavo del …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Ecomostro e tenuta di Rimigliano in commissione urbanistica

Inserito da il 7 Settembre 2011 – 13:30Nessun Commento

E’ stata convocata per venerdì la commissione urbanistica per fare chiarezza sui reali volumi dell’intervento nel bosco di pertinenza dell’hotel “I Lecci” e sul patrimonio edilizio esistente all’interno della Tenuta di .
Dopo le vicende estive, che hanno occupato le cronache, Nicola Bertini, capogruppo del Forum e presidente della commissione urbanistica, ha presentato due mozioni. La prima, relativa ai Lecci, sottolinea come all’epoca della delibera di giunta (del 2007) con cui fu approvato l’intervento, «le superfici esistenti nel bosco fossero di 5.100 mq e che invece, ad onta dei 700 mq di ampliamento previsti, la superficie doveva risultare di 7.300 mq, ossia 2.200 mq in più. Sul cosiddetto “ecomostro” sono stati riconosciuti profili di non conformità urbanistica, con un abuso riscontrato in dal Corpo Forestale». Bertini chiede agli uffici comunali di verificare «ogni singolo intervento e la somma delle realizzazioni nell’unità territoriale», e all’amministrazione comunale di «ripristinare quanto previsto dagli strumenti urbanistici vigenti e denunciare agli organi preposti per tutelare l’operato dell’ente». Sulla Tenuta di Rimigliano Bertini chiede al Comune di produrre una certificazione dettagliata del patrimonio edilizio esistente nella Tenuta, di controllare che gli edifici dell’area non subiscano modifiche e di aprire un percorso partecipativo e informativo sul piano della Tenuta. Il capogruppo del Forum chiede inoltre alla Provincia «la revoca immediata dell’atto con cui viene approvato il Ppmaa perché viziato da una contraddizione insanabile».
Paolo Federighi – Il Tirreno 7.9.2011

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.