Attuale »

19 Luglio 2020 – 13:30 |

Ultimati i lavori nella parte esterna della stazione, dotata di una nuova pensilina di vetro e acciaio sul lato piazza. Si trattava dell’ultimo intervento che ha così completato la riqualificazione, di circa cinque milioni di …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

“Principessa stretta e pericolosa” Il grido d’allarme degli autisti Tiemme

Inserito da il 13 Luglio 2011 – 10:27Nessun Commento

Sale la protesta dei sindacati Tiemme. Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti insieme alle Rls Tiemme lanciano l’allarme sulla pericolosità che ogni giorno gli autisti della società che gestisce i trasporti pubblici in Val di Cornia, incontrano nel percorrere la strada della Principessa nel tratto tra e la Torraccia.

Sotto accusa la realizzazione della pista ciclabile e pedonale che restringe in maniera evidente la carreggiata rendendo difficoltoso lo scambio fra un’auto e un bus, figuriamoci quando a scambiarsi sono due pullman o un bus con un mezzo un po’ più largo e magari nel fine settimana, quando la strada è presa d’assalto dai bagnanti e allora sportelli aperti all’improvviso, pedoni sulla carreggiata con materassini e ombrelloni. Un caos.

«Abbiamo fatto presente la situazione all’azienda, abbiamo esposto i nostri problemi – evidenziano le organizzazioni sindacali – viaggiamo costantemente con le ruote nella carreggiata opposta, tanto è diventata stretta la strada dopo la realizzazione della pista ciclabile con annessi parcheggi. Tiemme ci aveva assicurato che avremmo parlato con l’amministrazione comunale di San Vincenzo per trovare una soluzione, ma a distanza di un mese nessuno ci ha convocati. E ogni giorni percorrere quella strada è diventato sempre più pericoloso. Non riusciamo nemmeno a rispettare gli orari. Crediamo che sia necessario prendere dei provvedimenti».

La pericolosità della «Principessa» è sicuramente proporzionale con l’aumento dei turisti. Senza contare che il limite di velocità, già alto per quel tratto di strada così trasformato, di 70 km, non viene sempre rispettato. E sempre di più sono le persone che si chiedono perché la pista ciclabile non è stata realizzata all’interno della pineta.
m. p. La Nazione 13.4.2011

Leggi anche:

La Principessa: da via romantica a incubo stradale – I cittadini reagiscono 26.6.2011

Nuovi guai sulla Principessa: cede la banchina, traffico nel caos 5.7.2011

( foto tratta da http://san-vincenzo-livorno.blogspot.com/)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.