Attuale »

1 Gennaio 2020 – 19:24 |

Johann Sebastian Bach Arioso Cantata BWV 156
Registrato l’autunno scorso nella capella della Chiesa di Campiglia.
Grazie a Don Marcello!
No tags for this post.

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Il Comitato Acqua pubblica Val di Cornia aderisce all’iniziativa per Rimigliano

Inserito da il 3 Luglio 2011 – 15:23Nessun Commento

Il Comitato Acqua pubblica Val di Cornia, dopo i festeggiamenti per la vittoria dei sì al referendum del 12 e 13 giugno, intende proseguire nella battaglia per un uso pubblico dell’acqua. Per uso pubblico si intende (anche) un uso corretto di questa risorsa indispensabile: ciò significa risparmio, eliminazione degli sprechi e abolizione degli usi impropri.

Il Comitato esprime preoccupazione per l’aumento dei consumi idrici in Val di Cornia, aumento che, come si sa, si concentra nei mesi estivi e che è tanto più pericoloso perché che va ad aggravare il già grave deficit idrico del territorio. Da decenni si preleva dalle falde più acqua di quella che la natura riesce a rigenerare, facendo avanzare il cuneo salino e peggiorando la qualità dell’acqua che arriva al rubinetto.

Alcune scelte urbanistiche portate avanti dalle amministrazioni comunali (alcune già approvate, purtroppo; altre in attesa di esserlo) prevedono la costruzione di villaggi turistici, di residence e di seconde case, nonché l’installazione di decine di piscine: tutto questo determinerà enormi consumi di acqua che la Val di Cornia non  può sostenere. Questa linea politico-economica non va nella direzione di un turismo sostenibile, ma in quella di un turismo rapace, distruttore delle risorse, e che è negazione del turismo stesso, in quanto predatore di tutto ciò che è patrimonio naturale e culturale e civile.

Tra le scelte pericolose e sbagliate rientra la Variante al Regolamento Urbanistico relativa alla Tenuta di . Il testo è in attesa di approvazione e il rischio che venga accolto e reso esecutivo è altissimo: forze politiche e sociali hanno lanciato da tempo l’allarme e lo hanno fatto anche in questi giorni. Se la Variante dovesse passare così come oggi la leggiamo, verrebbe irrimediabilmente distrutto: niente più agricoltura, niente più parco, niente più identità unica e irripetibile fatta di bellezze naturali e di storia della laboriosità umana, ma solo anonimo condominio residenziale dove tutto si consuma: acqua in prima battuta.

Per queste ragioni il Comitato Acqua pubblica Val di Cornia aderisce all’iniziativa che si terrà a San Vincenzo l’8 Luglio e che viene promossa congiuntamente dalle liste civiche, dai comitati e dalle associazioni che operano in Val di Cornia.

Il Comitato Acqua pubblica Val di Cornia

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.