Attuale »

23 Giugno 2020 – 07:57 |

Il bilancio iniziale di Sostratos a cui fa capo la campagna avviata il 15 giugno. «Le premesse sono ottime, sia per il saggio al Mausoleo che alla Pulledraia».
«Importanti evidenze archeologiche scoperte già nei primi giorni di …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

Il percorso partecipativo per Baratti e Populonia è solo l’inizio di un cammino (Comitato Giù le mani da Baratti)

Inserito da il 16 Marzo 2011 – 20:47Nessun Commento

Il percorso partecipativo sul PP di   è stato un vero momento di democrazia attiva, indiscutibilmente molto importante: speriamo che i partiti politici ne abbiano saputo cogliere il grande significato: tanti cittadini hanno partecipato spendendo il loro tempo per ragionare sul futuro di .  Questo è il punto da cui si deve partire se vogliamo che le persone si occupino di politica. Il percorso deve essere visto per quello che è stato, un successo di tutta la società civile é  un’occasione per i partiti per riavvicinarsi alla gente. Per questo motivo, secondo noi, l’amministrazione deve, innanzi tutto, fare sue le indicazioni espresse da chi si è impegnato: indicazioni che sono molto chiare e non che si prestano né a fraintendimenti e né a strumentalizzazioni. Se l’amministrazione di Piombino riuscirà a fare questa cosa, darà  un vero segnale di apertura. Questo è ripartire dalla base: non altro.

Vogliamo aggiungere che secondo noi il percorso rappresenta solo l’inizio di un cammino. Le posizioni condivise a maggioranza non necessariamente corrispondono a quelle del nostro Comitato, che ha sempre e soltanto sostenuto che qualsiasi scelta su Baratti ha bisogno di una discussione ampia e approfondita ‘a monte’ di qualsiasi decisione. Vogliamo inoltre ricordare e sottolineare che dai tavoli è emerso qualcosa di più di semplici indicazioni, seppur molto rilevanti e imprescindibili, come quella, per esempio, di riposizionare il centro velico nel Casone  (nei locali che oggi ospitano la  falegnameria) a venire fuori è stata la volontà unanime di discutere ancora, di capire meglio, di sapere di più. Questa è la direzione in cui si è sempre mosso e continuerà a muoversi il Comitato Giù le mani da Baratti.

Giù le mani da Baratti

Pubblicato sulla stampa

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.