Attuale »

6 Luglio 2020 – 13:30 |

Trovata una tomba del II o I secolo a.C. Nella sepoltura un corredo di 15 pezzi tra cui spicca un anello in oro e granato. Lo scavo prosegue in zona Pulledraia.
Grande scoperta allo scavo del …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Documenti, iniziative, Varie

Poggio all’Agnello: spiaggia privata a Baratti pubblicizzata sul sito del villaggio. Ma la concessione dov’è?

Inserito da il 8 Febbraio 2011 – 15:18Nessun Commento

A marzo sarà inaugurato il mega villaggio turistico di Poggio all’Agnello, un complesso da 800 posti letto. Così se ne va definitivamente uno dei più importanti patrimoni rurali della Val di Cornia. Ma dove andranno al mare i nuovi turisti di Poggio all’Agnello? Il sito internet della società è esplicito e preciso: “La nostra spiaggia privata si trova direttamente all’interno del Golfo di ed è attrezzata con ombrellone, 2 lettini e 2 poltrone da regista” (http://www.poggioallagnello.it/it/servizi/spiaggia-privata ).  Ma in base a quale atto possono dire “nostra spiaggia privata”?

In effetti il Comune di Piombino promise nel 2003 con apposita convenzione (art. 6) di impegnarsi per individuare idonea soluzione per la creazione di una spiaggia attrezzata nel golfo di Baratti a servizio del complesso turistico. Però la previsione di una spiaggia riservata al resort è contenuta solo nella piano particolareggiato di Baratti, il quale non è stato ancora approvato e che molto probabilmente dovrà essere cambiato dopo la mobilitazione della popolazione.

La stessa Giunta comunale ha fatto sapere sui giornali di questi giorni che sarebbe disposta a rimettere in discussione la concessione.  Allora, come è possibile pubblicizzare la spiaggia privata se non c’è stata finora alcuna concessione deliberata? Forse si tratta di pubblicità ingannevole per i clienti? A meno che non ci siano promesse o atti non resi noti dal Comune. Ma non crediamo. Comunque invitiamo chi di dovere a fare chiarezza.

Comitato per Campiglia
8 febbraio 2011

SULLA STAMPA:

Corriere Etrusco 9.2.2011

«MA LA CONCESSIONE DOV’È?» SI CHIEDE IL COMITATO PER CAMPIGLIA

«SPIAGGIA privata a Baratti pubblicizzata sul sito del villaggio Poggio all’Agnello. Ma la concessione dov’è?». A domandarselo è il Comitato per Campiglia.

«A marzo sarà inaugurato il mega villaggio turistico, un complesso da 800 posti letto. Così se ne va definitivamente uno dei più importanti patrimoni rurali della Val di Cornia. Ma dove andranno al mare i nuovi turisti di Poggio all’Agnello? Il sito internet della società è esplicito e preciso: «La nostra spiaggia privata si trova direttamente all’interno del Golfo di Baratti ed è attrezzata con ombrellone, 2 lettini e 2 poltrone da regista (http://www.poggioallagnello.it/it/servizi/spiaggia-privata ).

Ma in base a quale atto possono dire “nostra spiaggia privata”? In effetti il Comune di Piombino promise nel 2003 con apposita convenzione (art. 6) di impegnarsi per individuare idonea soluzione per la creazione di una spiaggia attrezzata nel golfo di Baratti a servizio del complesso turistico. Però la previsione di una spiaggia riservata al resort è contenuta solo nella piano particolareggiato di Baratti, il quale non è stato ancora approvato e che molto probabilmente dovrà essere cambiato dopo la mobilitazione della popolazione. La stessa Giunta comunale ha fatto sapere che sarebbe disposta a rimettere in discussione la concessione.

Allora, come è possibile pubblicizzare la spiaggia privata se non c’è stata finora alcuna concessione deliberata? Forse si tratta di pubblicità ingannevole per i clienti? A meno che non ci siano promesse o atti non resi noti dal Comune. Ma non crediamo. Comunque invitiamo chi di dovere a fare chiarezza».

La Nazione 10.2.2011

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.