Attuale »

18 Settembre 2020 – 21:01 |

PROTOCOLLO DI INTESA PER IL RECUPERO E LO SVILUPPO DEL PATRIMONIO AMBIENTALE, INDUSTRIALE, ARCHEOLOGICO E CULTURALE DELL’AREA MONTE CALVI, CAMPIGLIA M.ma
Nell’incontro pubblico di lunedì 14 settembre, il sindaco di Campiglia, d.ssa Ticciati, ha illustrato i …

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

«Baratti, visione distorta di Amerini. Preoccupanti le parole di Capuano» Dura replica di Rifondazione Suvereto e del capograppo Parodi

Inserito da il 6 Novembre 2010 – 00:00Nessun Commento

HA SCATENATO polemiche l’intervento del capogruppo del Polo di Centro destra Giampiero Amerini su . La replica adesso arriva anche dal circolo di Rifondazione comunista Suvereto San Lorenzo e dal capogruppo Uniti per Suvereto Giuliano Parodi. «La tendenza a minimizzare le azioni popolari è abitudine frequente delle amministrazioni locali. Colpevolizzare le forze politiche che invece appoggiano queste iniziative tacciandole di “protagonismo” lo trovo scorretto soprattutto perchè lo scopo principale delle forze politiche è quello di raccogliere gli umori dei cittadini e dialogare con loro per trovare di comune accordo le soluzioni migliori. Amministrare non deve esser azione monolitica ma deve essere espressione dinamica e mutevole, specie quando le decisioni incidono profondamente sul territorio e sul tessuto sociale».

«LE PAROLE di Amerini e le recenti disquisizione sulla democrazia fatte in consiglio comunale dal consigliere Pd Capuano, sono preoccupanti per la visione distorta che hanno dei rapporti tra i cittadini e le forze politiche. In questo particolare momento storico caratterizzato da una profonda crisi economica, istituzionale e morale, per le forze politiche democratiche, invece di arroccarsi su posizioni di sorda difesa, amplificando il divario che li separa dai cittadini, credo sia necessario un bagno di umiltà, al fine di ritessere quel filo che lega istituzioni e cittadinanza quel filo che fa sentire ognuno di noi cittadino e partecipe della cosa pubblica, l’atteggiamento del noi e voi oltre ad essere deleterio per le scelte è pericoloso campanello d’allarme del vivere democratico».

La Nazione 6.11.2010

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.